Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

news

Cerca

Sci da fondo

Il fondo italiano crede nei giovani azzurri e punta forte su di loro in vista delle Olimpiadi di Milano Cortina 2026. È questo che si evince dalla struttura delle squadre nazionali, che sono state annunciate dalla FISI. Un Gruppo A di sei atleti, quattro uomini e due donne, infatti, sarà seguito da un altro molto ampio di 12 uomini e 9 donne, formato da atleti nati dal 1995 al 2000, denominato proprio Gruppo Milano Cortina 2026. Una dichiarazione d’intenti.

In questo gruppo è presente anche un atleta piemontese, Lorenzo Romano (CS Carabinieri). Il classe ’97 della Valle Stura è stato confermato nelle nazionali azzurre al termine di una stagione molto positiva, nella quale ha conquistato la sua prima medaglia senior ai Campionati Italiani (terzo nella 15km in skating di Gromo), un titolo italiano Under 23 (sempre nella 15km di Gromo), il miglior risultato in OPA Cup (4° nella 10km in skating di Pragelato, nella quale è stato anche premiato come miglior Under 23) e gareggiato due volte in Coppa del Mondo, a Davos e Oberstdorf, dove nella prossima stagione si disputeranno i Campionati del Mondo. Per lui è il riconoscimento dell’ottimo lavoro svolto negli anni da Under 23 e un chiaro segnale di fiducia in ottica futura, Milano Cortina 2026, ma anche presente, nel quale Romano è chiamato a confermarsi e guadagnarsi nuove convocazioni in Coppa del Mondo.

Il carabiniere di Demonte sarà allenato da Fulvio Scola (Fiamme Gialle), nuovo entrato nello staff tecnico azzurro. Con lui ci saranno anche Davide Graz, Luca Del Fabbro, Stefan Zelger, Simone Daprà, Michael Hellweger, Paolo Ventura e Martin Coradazzi, mentre i 2000 saranno seguiti da Simone Paredi. Stesso discorso anche per le donne della Squadra Milano Cortina 2026, allenate da Renato Pasini, con le 2000 invece dirette dall’ex tecnico della Squadra A femminile.

La Squadra A/Coppa del Mondo, allenata da Stefano Saracco, sarà composta Federico Pellegrino, Francesco De Fabiani, Giandomenico Salvadori, Maicol Rastelli, Greta Laurent e Lucia Scardoni.

SQUADRE STAGIONE 2020/21

SQUADRA COPPA DEL MONDO

Maschile: Federico Pellegrino (1990 – Fiamme Oro) e Francesco De Fabiani (1992 – Esercito)

SQUADRA A

Maschile: Giandomenico Salvadori (1992 – Fiamme Gialle) e Maicol Rastelli (1991 – Esercito)

Femminile: Greta Laurent (1992 – Fiamme Gialle) e Lucia Scardoni (1991 – Fiamme Gialle)

SQUADRA MILANO CORTINA 2026

Maschile: Simone Daprà (1997 – Fiamme Oro), Luca Del Fabbro (1999 – Fiamme Gialle), Davide Graz (2000 – Fiamme Gialle), Michael Hellweger (1996 – Amateursportclub Sarntal), Paolo Ventura (1996 – Esercito), Stefan Zelger (1995 – Esercito), Lorenzo Romano (1997 – Carabinieri), Martin Coradazzi (1998 – Esercito), Francesco Manzoni (2000 – Alta Valtellina), Giovanni Ticcò (2000 – Fiamme Oro), Michele Gasperi (2000 – Esercito), Riccardo Bernardi (2000 – US Dolomitica)

Femminile: Anna Comarella (1997 – Fiamme Oro), Francesca Franchi (1997 – Fiamme Gialle), Caterina Ganz (1995 – Fiamme Gialle), Cristina Pittin (1998 – Esercito), Martina Bellini (1998 – Esercito), Nicole Monsorno (2000 – Fiamme Gialle), Emilie Jeantet (2000 – Esercito), Martina Di Centa (2000 – Carabinieri), Valentina Maj (2000 – Schilpario).

STAFF TECNICO
Direttore Tecnico: Marco Selle (Fiamme Oro)
Allenatore Squadre CDM e A maschile: Stefano Saracco (Brusson)
Allenatore Milano Cortina 2026 maschile: Fulvio Scola (Fiamme Gialle)
Allenatore Milano Cortina 2026 femminile: Renato Pasini (Carabinieri)
Allenatore Milano Cortina 2026 U21: Simone Paredi (Esercito)

Leggi tutto: LORENZO ROMANO...

Classe 2003, il giovane cuneese Martino Carollo, dello Sci Club Entracque Alpi Marittime, ha disputato una stagione di altissimo livello nella categoria Aspiranti, nella quale ha affrontato atleti del 2002, tra i quali Elia Barp (Fiamme Gialle), vincitore del bronzo nell’inedita staffetta nordica delle Olimpiadi Giovanili di Losanna. Il piemontese, però, si è tolto tante soddisfazioni, vincendo un argento nella sprint in skating dei Campionati Italiani Aspiranti a Schilpario e chiudendo al secondo posto la Coppa Italia Rode Aspiranti. Con lui abbiamo rivissuto la stagione conclusa anticipatamente e in modo burrascoso a Falcade il 22 febbraio scorso, quando le gare domenicali vennero cancellate per l’emergenza coronavirus, con i giovani atleti, Carollo compreso, già in pista pronti a partire.

Ciao Martino. Come giudichi la tua prima stagione nella categoria Aspiranti, dove hai affrontato avversari di un anno più grandi di te?
«Sicuramente sono molto soddisfatto, dal momento che agli Italiani ho vinto l’argento nella sprint e chiuso quarto l’individuale in skating, oltre ad aver concluso al secondo posto la Coppa Italia. Durante l’estate mi ero allenato tanto, anche perché non sapevo a cosa stavo andando incontro, in quanto mi trovato ad affrontare avversari più grandi e distanze nuove. Avevo cercato di non pormi aspettative ma soltanto di dare il meglio. Così ho fatto e alla fine sono arrivati dei buoni risultati».

Agli Italiani di Gromo e Schilpario hai ottenuto un quarto posto nell’individuale e un argento nella sprint. Un bellissimo risultato per un esordiente della categoria.
«Ero già molto contento il primo giorno, quando avevo chiuso quarto la 15km in skating. Era la prima volta in assoluto che affrontavo un’individuale su quella distanza. L’anno prima vi avevo gareggiato ma su un percorso di 7,5km. Non avevo chiuso sul podio, ma ero ugualmente soddisfatto perché era stata una gara molto dura, con neve rovinata. Ovviamente il giorno dopo è stato bellissimo, sono riuscito a salire sul podio al termine di una grande battaglia. Barp è stato il più bravo, già a partire dalle qualificazioni, da lui chiuse col miglior tempo. Io ho lottato per il secondo posto insieme a Gartner, fino all’ultimo metro, al punto che fino al podio non sapevamo nemmeno chi dei due avesse chiuso davanti. Alla fine mi hanno comunicato che avevo vinto l’argento e sono stato veramente felice. Quella di Schilpario è una pista che mi porta fortuna, visto che già l’anno prima vi vinsi il Campionato Allievi».

Un risultato, forse ancor più sorprendente, è il secondo posto nella classifica generale di Coppa Italia, segno che sei stato continuo per tutta la stagione.
«Una soddisfazione in parte anche inaspettata. Anche perché, essendosi conclusa la stagione anticipatamente, non avevo neanche chiaro come avrebbero stilato la classifica. Quando è stata annunciata, vedendomi al secondo posto alle spalle di Barp, sono stato veramente fiero di quanto ho fatto. Anche perché lui è un atleta di altissimo livello, ha fatto una grande stagione tra Italiani, Coppa Italia e Olimpiadi Giovanili, e da un atleta così, avendo lui anche un anno in più e di conseguenza maggiore esperienza, posso soltanto imparare».

Qual è il format di gara e lo stile che preferisci?
«Come si può notare anche dai risultati, nelle sprint me la cavo meglio e mi diverto anche di più. Le sprint sono emozione pura, dai sempre tutto a partire dalle qualificazioni, mentre nelle batterie subentra anche la tattica. Mi piacciono un po’ meno le lunghe distanze, in particolare le individuali, perché in realtà le mass start le trovo piacevoli, visto che si fa sempre gara sull’uomo. Per quanto riguarda la tecnica, prediligo il pattinato, anche se nell’ultima stagione ho fatto un salto di qualità notevole pure in alternato. Comunque sono giovane, quindi voglio lavorare e migliorare su entrambi gli stili».

Il prossimo anno Barp e gli altri 2002 passeranno alla categoria Juniores; pensi di poter puntare quindi a vincere ancora più medaglie?
«L’obiettivo è ogni anno di migliorarsi sia dal punto di vista dei risultati che degli allenamenti, rifinire sempre ciò che l’anno prima non ha funzionato alla perfezione. Per il resto ritengo presto per porsi obiettivi reali sui risultati. Vero, non avremo più i 2002, ma ci sono tanti buonissimi atleti nati nel 2003 e anche tra i 2004 ci sono ragazzi molto competitivi. Alla fine, come sono riuscito a essere protagonista io alla prima stagione Aspiranti, lo stesso potrebbe fare anche qualche ragazzo del 2004. Credo proprio che vedremo delle belle gare».

Un’ultima domanda. Puoi raccontarci come hai vissuto la mattina del 22 febbraio, quando a Falcade sono state cancellate le gare per l’esplosione dell’emergenza coronavirus?
«È stata una mattinata molto particolare. Il giorno precedente avevamo disputato la sprint in classico, nella quale ero arrivato terzo alle spalle di Barp e Gartner, quindi la solita routine: cena, riunione tecnica e a letto. La domenica mattina, durante la colazione, i tecnici ci hanno accennato la possibilità che la gara venisse cancellata, invitandoci però a prepararci come se fosse tutto normale, in quanto non si aveva alcuna certezza. Siamo andati in pista e abbiamo iniziato a riscaldarci, quando proprio in quel momento è arrivata la comunicazione ufficiale della cancellazione dell’evento. È stato molto strano, in un primo momento sono rimasto senza parole e non ho capito cosa stesse accadendo, sembrava quasi la scena surreale di un film. In quel momento avrei immaginato che da lì a poche settimane saremmo rimasti poi chiusi in casa per due mesi, ma ho solo provato tanta amarezza perché mi sentivo in grande forma».

Leggi tutto: MARTINO CAROLLO RIVIVE...

 

È stata una grande giornata per lo sci di fondo italiano a livello giovanile. La staffetta maschile, composta da Michele Gasperi, Davide Graz, Giovanni Ticcò e Francesco Manzoni ha vinto la medaglia di bronzo ai Mondiali Juniores di Oberwiesenthal, al termine di una gara emozionante. La vittoria è andata agli Stati Uniti, in testa dall’inizio alla fine, capaci di un clamoroso back to back, avendo già vinto la medaglia d’oro a Lahti lo scorso anno. Alle spalle degli imprendibili statunitensi si è vissuta una bellissima lotta, che ha coinvolto in particolare Italia, Canada, Francia, Svizzera e Norvegia. Gli azzurrini sono stati bravissimi a restare sempre a contatto con questo gruppo, anzi sono anche riusciti a guadagnare qualche secondo con Graz in seconda frazioni e si sono difesi benissimo con Ticcò in terza, nonostante la presenza del fortissimo norvegese Amundsen. Poi nell’ultima frazione, mentre Gus Schumacher si godeva una passerella trionfale verso l’oro, si è accesa la lotta per l’argento e il bronzo. Il canadese Drolet ha aumentato il ritmo, mandato in grande crisi il norvegese Evensen e il francese Goalabre, mentre lo svizzero Grond e il valtellinese Manzoni sono riusciti a restargli sulle code. Poi l’azzurro è stato costretto a staccarsi all’inizio dell’ultimo giro, ma sul duro anche lo svizzero ha fatto lo stesso, lasciando andare il canadese verso l’argento. Nel finale, quando la Svizzera sembrava ormai certa del bronzo, Manzoni ha recuperato i 10” di svantaggio che aveva accumulato nella prima parte del giro e sull’ultima salita ha tirato fuori tutte le energie in corpo per conquistare uno storico bronzo.

A gioire è tutto il team azzurro, l’olimpionico Pietro Piller Cottrer, oggi responsabile del settorie giovanile del fondo italiano, e soprattutto il cuneese Paolo Rivero, allenatore responsabile dell’Under 20. Il tecnico della Valle Maira, infatti, allena tre dei quattro componenti della squadra italiana, escluso Graz, che nonostante sia 2000 si allena con l’Under 23, ma che Rivero ha diretto nei due anni precedenti.

Una bella soddisfazione per l’allenatore cuneese, come affermato al Comitato FISI AOC. «È partito tutto dalla scelta di cambiare l’ordine degli staffettisti. Manzoni doveva inizialmente fare il lancio, poi parlando con i ragazzi abbiamo deciso di giocarci le carte pensando di partire forte, restare lì e avere uno sprinter potente sul finale che potesse fare la differenza in volata. La gara è andata come avevamo immaginato. Durante la preparazione c’è stata un po’ di confusione generale, a causa del trambusto causato dal finale della staffetta femminile, nella quale sono state squalificate le prime due squadre arrivate per aver sbagliato percorso, creando tanta agitazione. In gara tutti hanno fatto il loro dovere, Michele Gasperi è arrivato con un piccolo gap dal gruppo dei migliori, assolutamente chiudibile da Davide Graz, che una volta recuperato sugli altri ha preferito non mettersi in testa, anche se avrebbe potuto, perché nevicando sarebbe stato costretto in pratica a battersi il binario, spendendo molte energie. Sul finale ha superato la compagnia dando un buon cambio a Giovanni Ticcò, che ha tenuto e fatto quello che doveva: portare Manzoni lì con gli altri. Nell’ultima frazione il canadese Drolet è andato veramente forte, avevamo quasi smesso di crederci quando Manzoni si è staccato da lui e da Grond. Ma il ragazzo è stato intelligente, ha mostrato la giusta malizia da sprinter, confermando la bontà della scelta di metterlo in ultima frazione, perché ha visto che lo svizzero faceva fatica e si era staccato da Drolet, non ha spinto per riagganciarlo subito per arrivare più fresco al finale. Quando Grond è andato in difficoltà abbiamo iniziato tutti noi tecnici a caricarlo, eravamo in contatto continuo via radio, e lui ha raggiunto lo svizzero superandolo proprio prima dell’ingresso dello stadio. Io ero in cima all’ultima salita, l’ho caricato urlandogli che era a 9” di distacco, poi credo di essere andato più veloce di lui (ride, ndr) perché sono arrivato prima allo stadio e l’ho visto davanti allo svizzero, tagliare il traguardo al terzo posto. È stata una forte emozione per me, perché ho allenato Michele, Giovanni e Francesco dalla scorsa primavera, anche Davide l’ho seguito nei due anni precedenti e ancora siamo in contatto. Sono felice di avere in squadra questi ragazzi».

Leggi tutto: ITALIA DA SOGNO AI...

Lorenzo Romano ha concluso al diciassettesimo posto la mass start di 30km in skating del Mondiale Under 23 di Oberwiesenthal, in Germania. L’atleta di Demonte, arruolato dal CS Carabinieri, ha lottato per una top ten fino a pochi chilometri dall’arrivo, dopo aver avuto anche un buon inizio. Al termine del primo giro sull’anello di 5km, infatti, Romano era nel gruppo dei primi dieci che avevano subito staccato la concorrenza. Nel corso del secondo giro, dopo un contatto con un atleta canadese, l’azzurro è finito a terra perdendo una trentina di secondi e di conseguenza anche il treno con i migliori, faticando poi a ritrovare subito ritmo. Dopo aver recuperato diverse posizioni, quindi, fino a raggiungere la nona piazza al venticinquesimo chilometro, il ’97 piemontese ha sentito la fatica nel corso dell’ultimo giro, concludendo in 17ª piazza.

La vittoria è andata a Harald Østberg Amundsen, l’atleta più attivo nel corso di tutta la gara. Il norvegese è sempre stato nelle posizioni di testa, facendo ritmo insieme ai connazionali Moseby e Bucher-Johannessen. Gli unici a tenerne il passo sono stati il russo Ardashev, già dominatore della 15km in classico, e l’azzurro Simone Daprà, che si è staccato dal quintetto solo a 8km dall’arrivo. Nel finale Amundsen si è giocato il successo con Ardashev, staccandolo sull’ultima salita e tagliando solitario il traguardo. Per lui è la terza medaglia in questo Mondiale. Argento per Ardashev, mentre sul terzo gradino del podio è salito Moseby. Quinta posizione finale per Daprà, decimo Coradazzi e diciassettesimo Romano le posizioni degli italiani.

Così Romano ha descritto la sua gara: «Dopo una buona partenza ad un ritmo molto elevato, dopo la quale mi trovavo nelle posizioni di testa, ho iniziato ad accusare dolori a polpacci e tibiali che mi hanno tolto un po’ di sensibilità ai piedi. Nel secondo giro, poi, nella discesa più lunga e veloce sono caduto in seguito ad un contatto con un canadese, che credo mi abbia toccato le code, facendomi spigolare e finire a pelle di leone. A quel punto mi sono rialzato e ho cominciato a recuperare. Mi sono trovato presto in un gruppo abbastanza folto dove a lavorare di più eravamo io, lo svedese Andersson e il canadese Boucher, mi sentivo anche meglio. L’unico problema era legato al piede che, probabilmente in seguito alla caduta, non riuscivo a sentire quando lo appoggiavo. Ero in zona top ten, quando nel corso dell’ultimo giro Chautemps è partito a tutta sulle ultime due salite, io ho provato a rispondere ma a quel punto le gambe mi hanno detto basta, così mi sono piantato e ho perso diverse posizioni, chiudendo diciassettesimo. Peccato perché mi aspettavo molto di più da questa gara».

Romano aveva alte aspettative, giustificate dalle tante ottime prestazioni stagionali in pattinato: «Sono super contento per i miei compagni di squadra che hanno chiuso entrambi in top ten. Allo stesso modo mi dispiace constatare che, dopo essere stato per tutta la stagione quasi sempre il migliore della squadra in skating, proprio nella gara più importante non sono riuscito ad esprimere a fondo il mio potenziale».

Leggi tutto: MONDIALI U23: ORO PER...

Nebbia, freddo, neve e un forte vento. Lorenzo Romano (CS Carabinieri) non poteva trovare condizioni più complicate per fare il suo esordio nel Mondiale Under 23 di Oberwiesenthal. Nella 15km in tecnica classica, con partenza a cronometro, gli atleti si sono ritrovati ad affrontare una competizione durissima, che ha esaltato le doti del russo Sergey Ardashev. Il classe ’98, che conta appena quattro presenze in Coppa del Mondo, tutte nel format “sprint”, è stato autore di una gara a dir poco superlativa. Fin dai primi rilevamenti cronometrici ha sempre fatto segnare il miglior tempo, poi ha preso il largo, uccidendo di fatto la gara. A 5km dall’arrivo il suo vantaggio era di addirittura 50” sul norvegese Amundsen, l’unico che ha tentato invano di tenerne il passo. Al termine della 15km Ardashev, arrivato al Mondiale in grandissime condizioni di forma, ha chiuso con un tempo di 1’02” migliore rispetto a quello del norvegese. Sul terzo gradino del podio il francese Lapalus, che ha avuto la meglio sul tedesco Brugger per pochi secondi, avendo saggiamente sfruttato nel finale proprio le code del veloce Amundsen.

Lorenzo Romano ha chiuso la sua gara in 29ª posizione con un distacco di 3’23”5 dal vincitore. Il fondista di Demonte sapeva alla vigilia di doversi difendere in questo format di gara, non quello da lui più amato, mentre punterà a un risultato più positivo tra due giorni nella mass start di 30km in skating.

Leggi tutto: ARDASHEV DOMINA LA 15KM...

Addirittura 180 concorrenti si sono affrontati domenica mattina, in una giornata soleggiata e su condizioni di neve perfette dopo la copiosa nevicata della notte, nella Gran Tor Saint-Barthélemy, prova promozionale di fondo disputatasi su un percorso di 30km in tecnica classica, proprio sulle piste dove è cresciuto Federico Pellegrino.

La gara è stata senza storia, dominata da uno straordinario Daniele Serra (Esercito), capace di andare presto in fuga e imporsi con un ampio distacco. Addirittura il classe 1996 della Valle Maira ha vinto con un vantaggio di 1’50” su Mikael Abram, anch’egli dell’Esercito. Sul terzo gradino del podio Wladimir Cuaz (Godioz), giunto a 2’03” dal primo. Nella top ten anche altri due piemontesi, sempre della provincia di Cuneo: Christian Lorenzi (Valle Pesio), che ha concluso la gara in settima posizione a 7’45” da Serra, e Fabrizio Faggio (Valle Pesio), nono a 9’12”.Leggi tutto: DANIELE SERRA VINCE...

Nonostante l’emergenza Coronavirus e la sospensione delle gare nazionali sotto l’egida FISI, la nazionale italiana giovanile di fondo partirà regolarmente per Oberwiesenthal, dove sono in programma, da sabato 29 febbraio a sabato 7 marzo, i Mondiali Juniores e Under 23 di sci nordico. Il contingente azzurro è composto da 22 atleti, tra i quali c’è anche un piemontese, il classe ’97 Lorenzo Romano (CS Carabinieri), all’ultima partecipazione a un evento giovanile.

Il carabiniere di Demonte ha così commentato alla vigilia della partenza per la Germania: «Sono molto felice di partire per questo Mondiale Under 23 in Germania – ha affermato Romano – si tratta del mio secondo Mondiale dopo quello a cui partecipai due anni fa a Goms. La mia forma fisica è buona ed arrivo da un bel periodo di carico svolto a Lavazè con il resto della nazionale, che è stato sicuramente utile per rifinire la preparazione, ma anche per fare gruppo, una cosa che ritengo sia molto importante quando si parte per una manifestazione di questo tipo. Le aspettative da parte mia sono alte, perché sarà il mio ultimo Mondiale giovanile e voglio fare molto bene. Tengo in modo particolare alla 30km mass start in skating, ma, sempre se sarò selezionato, punto molto anche sulla staffetta mista. In Germania le condizioni non saranno semplici, perché le previsioni meteo e della neve non sono delle più rosee. Mi auguro però si possano svolgere delle gare regolari ed eque per tutti. Io come sempre ce la metterò tutta».

In Germania ci sarà anche l’allenatore Paolo Rivero, tecnico cuneese che guida la nazionale italiana Under 20. Lo scorso anno si tolse una bella soddisfazione grazie all’oro di Luca Del Fabbro.

Di seguito i convocati.

Under 23 Femminile: Francesca Franchi (Fiamme Gialle), Cristina Pittin (Esercito), Martina Bellini (Esercito), Anna Comarella (Fiamme Oro).

Under 23 Maschile: Simone Daprà (Fiamme Oro), Lorenzo Romano (Carabinieri), Simone Mocellini (Fiamme Gialle), Martin Coradazzi (Esercito) e Mattia Armellini (Fiamme Oro).

Juniores Femminile: Nicole Monsorno (Fiamme Gialle), Martina Di Centa (Carabinieri), Valentina Maj (Carabinieri), Emilie Jeantet (Esercito), Anna Rossi (Carabinieri), Federica Cassol (Esercito).

Juniores Maschile: Davide Graz (Fiamme Gialle), Ivan Mariani (Fiamme Oro); Francesco Manzoni (Alta Valtellina), Giovanni Ticcò (Fiamme Oro), Riccardo Bernardi (US Dolomitica), Michele Gasperi (Esercito), Alessandro Chiocchetti (Fiamme Gialle).

Leggi tutto: LORENZO ROMANO PARTE...

{article Sponsor}{text}{/article}

GRANDE INIZIO DI STAGIONE

LO SCI D'ERBA

Sci alpino news

Entusiasmante sci di fondo!

News dal fondo

Sci alpinismo, soddisfazioni estreme!

L'avventura dello Sci alpinismo

Nuovi successi nel Biathlon

Successi nel Biathlon

Notizie dallo Snowboard

Snowboard vincente

News

BIATHLON - IL FOTE VENTO A POKLJUKA CONDIZIONA LE PRESTAZIONI DEI PIEMONTESI...

on 22 Gennaio 2022
BIATHLON - IL FOTE VENTO A POKLJUKA CONDIZIONA LE PRESTAZIONI DEI PIEMONTESI BRUNETTO E GIRAUDO

Giornata oggi a Pokljuka dove in programma c'era la sprint: un forte vento ha reso davvero difficile gestire al meglio al poligono. I cuneesi impegnati, Gaia Brunetto e Nicolò Giraudo, infatti, hanno dovuto fare i conti con raffiche fortissime che hanno reso molto difficile la gestione del tiro con la carabina. Nella gara vinta dalla  tedesca Grotian e dal ceco Maracek, i cuneesi Gaia Brunetto (Esercito) e Nicolò Giraudo (Alpi...

A BARDONECCHIA DI SCENA LO SNOWBOARD ALPINO, CON GLI SLALOM FIS, LA...

on 22 Gennaio 2022
A BARDONECCHIA DI SCENA LO SNOWBOARD ALPINO, CON GLI SLALOM FIS, LA COPPA ITALIA E IL CAMPIONATO REGIONALE PULCINI

Nel quarto fine settimana di gennaio appuntamento con lo snowboard alpino sulle montagne olimpiche di Bardonecchia, dove la FIS ha programmato quattro gare di Slalom. Nella gara maschile di sabato 22 vittoria dell’altoatesino Elias Zimmerhofer (Amateursportverein Villnoes Raiffeisen) con il tempo complessivo di 1',03”,52/100. Alle sue spalle il portoghese Christian De Oliveira staccato di 36/100 e l’altro altoatesino Georg Rabanser (Amateursportverein Snowboard Gherdeina) ad 89/100. Nono posto per Michele Vaschetto,...

LO SCI CLUB SESTRIERE ORGANIZZA E VINCE IL GIGANTE DEL TROFEO LAURETANA....

on 22 Gennaio 2022
LO SCI CLUB SESTRIERE ORGANIZZA E VINCE IL GIGANTE DEL TROFEO LAURETANA. PRIMI I CUCCIOLI CECCARELLI E VOTTERO E I BABY CATTORETTI E BELLINI

I migliori Cuccioli e Baby della Circoscrizione di Torino si sono sfidati sabato 22 gennaio sulla pista olimpica Giovanni Alberto Agnelli di Sestriere nel Gigante valido per il Trofeo Lauretana, organizzato dallo Sci Club Sestriere e valido come prova provinciale indicativa. Doppietta del Golden Team Ceccarelli nella categoria Cuccioli maschile, con Giovanni Ceccarelli primo in 31”,45/100 e Yuri Colturi, primo dei nati nel 2011, secondo ad 1”,52/100. Sul podio anche...

FONDO - ALLO SKIRI TROPHY E' TRIPLETTA DELLO SCI CLUB ALPI MARITTIME...

on 22 Gennaio 2022
FONDO - ALLO SKIRI TROPHY E' TRIPLETTA DELLO SCI CLUB ALPI MARITTIME NELLA CATEGORIA CUCCIOLI FEMMINILE

A Lago di Tesero è andata in scena la 38ª edizione dello Skiri Trophy: sulla pista Olimpica si sono dati battaglia i piccoli fondisti provenienti da tutta l'Italia. Alle 14.30 gli Under 10 hanno aperto le danze in una bellissima giornata di sole: le più piccoline si sono sfidate sul percorso da 1,5Km dove la vittoria è andata a Maria Sagmeister. I colori del Piemonte sono stati egregiamente difesi dal...

A BIELMONTE LO SCI CLUB VARALLO SI AGGIUDICA LA COPPA BIELLA CITTÀ...

on 22 Gennaio 2022
A BIELMONTE LO SCI CLUB VARALLO SI AGGIUDICA LA COPPA BIELLA CITTÀ ALPINA 2021 DI SLALOM PER ALLIEVI, RAGAZZI E CUCCIOLI

Sabato 22 gennaio sulla pista Piazzale di Bielmonte lo Sci Club Varallo si è aggiudicato la Coppa Biella Città Alpina 2021, gara promozionale di Slalom per le categorie Allievi, Ragazzi e Cuccioli organizzata dallo Sci Club Biella. Al secondo posto nella classifica a squadre lo Ski Team Valsesia, al terzo lo Sci Club Bielmonte Oasi Zegna, che domenica 23 gennaio proporrà invece sulla pista Moncerchio una gara di Gigante indicativa...

DOMINIO DEI CUNEESI DELLO SKI COLLEGE LIMONE SOFIA MATTIO E FABIO ALLASINA...

on 22 Gennaio 2022
DOMINIO DEI CUNEESI DELLO SKI COLLEGE LIMONE SOFIA MATTIO E FABIO ALLASINA NEL PRIMO SLALOM FIS-NJR DEL TROFEO FIGENPA

Sofia Mattio e Fabio Allasina, entrambi atleti dello Ski College Limone, sono i vincitori del primo Slalom FIS-NJR valido per il Trofeo Figenpa, disputato sabato 22 gennaio sulla pista Alpetta per iniziativa dello Ski College Limone. Nella gara femminile l’Aspirante classe 2005 Sofia Mattio, residente a Verzuolo nel Saluzzese e al primo anno nelle competizioni FIS, ha vinto con il tempo totale di 1’,26”,26/100, staccando di 48/100 la portoghese Vanina...

COPPA DEL MONDO: NELLA DISCESA DI CORTINA SOFIA GOGGIA SBAGLIA MA VINCE...

on 22 Gennaio 2022
COPPA DEL MONDO: NELLA DISCESA DI CORTINA SOFIA GOGGIA SBAGLIA MA VINCE LO STESSO. PROVA SFORTUNATA PER LE ALTRE AZZURRE

A Cortina sulla pista Olympia delle Tofane la campionessa olimpica Sofia Goggia (Fiamme Gialle) ha regalato al forzatamente non numeroso pubblico uno spettacolo indimenticabile, con la vittoria nella Discesa di Coppa del Mondo. La gara è stata accorciata con la partenza al Duca d’Aosta a causa del forte vento, ma ciò che più conta è che Sofia si è portata a casa la quarta affermazione stagionale su cinque Discese disputate...

DOMENICA 23 GENNAIO A CLAVIERE IL TROFEO MONTI DELLA LUNA ORGANIZZATO DAL...

on 21 Gennaio 2022
DOMENICA 23 GENNAIO A CLAVIERE IL TROFEO MONTI DELLA LUNA ORGANIZZATO DAL CENTRO SCI TORINO

Domenica 23 gennaio sulla pista Gialla di Claviere è in programma il Trofeo Monti della Luna, seconda prova del Campionato Bravo PL3 organizzato dal Centro Sci Torino. Saranno in gara tutte le categorie. La distribuzione dei pettorali inizierà alle 8 sulla terrazza del bar del Centro Sportivo, mentre la ricognizione delle categorie Children e Master sulla parte alta della pista sarà possibile dalle 9,25 alle 10. Il primo concorrente prenderà...

SKELETON: IL VERCELLESE AMEDEO BAGNIS BRONZO NEI MONDIALI JUNIORES DI INNSBRUCK

on 21 Gennaio 2022
SKELETON: IL VERCELLESE AMEDEO BAGNIS BRONZO NEI MONDIALI JUNIORES DI INNSBRUCK

In attesa di partire per le Olimpiadi di Pechino, il vercellese Amedeo Bagnis ha centrato un altro risultato importante, con il bronzo nei Mondiali Juniores di skeleton in programma ad Innsbruck. Il ventiduenne vercellese ha chiuso la sua gara in 1’,45”,67/100, a 96/100 dalla medaglia d’oro, vinta dal russo Evgeniy Rukosuev, primo in 1’,44”,71/100. Al secondo posto il tedesco Lukas Nydegger, a 64 /100 dal vertice della classifica. Nella foto...

A BARDONECCHIA NEL SUPER-G RAGAZZI DEL TROFEO COLOMION PRIMI AMELIA GRACE CURTO...

on 21 Gennaio 2022
A BARDONECCHIA NEL SUPER-G RAGAZZI DEL TROFEO COLOMION PRIMI AMELIA GRACE CURTO ED ETTORE BUSSEI CANONE

Venerdì 21 gennaio seconda giornata di gare veloci per le categorie Children sulla pista Ferruccio Bosticco del Jafferau a Bardonecchia, con il Trofeo Colomion di Super-G, prova regionale indicativa per i Ragazzi. In campo femminile vittoria di Amelia Grace Curto dell’Equipe Beaulard in 1’,07”,32/100, davanti alla compagna di squadra Benedetta Nosenzo, staccata di 92/100. Terza a 2”,34/100 Matilde Arlorio dello Sci Club Valchisone Camillo Passet. Nella top ten anche Anita...

A KITZBUEHEL VINCE KILDE E MARSAGLIA, DODICESIMO, SALVA L’ONORE DELL’ITALIA IN DISCESA....

on 21 Gennaio 2022
A KITZBUEHEL VINCE KILDE E MARSAGLIA, DODICESIMO, SALVA L’ONORE DELL’ITALIA IN DISCESA. SABATO 22 IN PISTA LE DONNE A CORTINA CON GOGGIA, BRIGNONE, DELAGO, BASSINO E MARSAGLIA

A Kitzbuehel tutti aspettavano il carabiniere Dominik Paris e invece è spuntato l’alpino Matteo Marsaglia, ma nel complesso la prima delle due discese maschili di Coppa del Mondo è stata avara di soddisfazioni per gli azzurri. Nonostante la partenza leggermente abbassata per la neve caduta nella notte, il norvegese Aleksander Aamodt Kilde (Lommedalens Idrettslag), alla dodicesima vittoria in carriera, non ha avuto problemi dominando dal primo all'ultimo metro. Ha vinto...

CAMPIONATI LITUANI A POZZA DI FASSA: IN GIGANTE DAVIDE DAMANTI TRENTADUESIMO, MELISSA...

on 21 Gennaio 2022
CAMPIONATI LITUANI A POZZA DI FASSA: IN GIGANTE DAVIDE DAMANTI TRENTADUESIMO, MELISSA ASTEGIANO VENTISETTESIMA

Il Gigante FIS dei campionati nazionali lituani disputati venerdì 21 gennaio a Pozza di Fassa è stato vinto dal tedesco Fabian Gratz (Ski Club Altenau) in 1’,35”,56/100, con un vantaggio di 74/100 su Giulio Zuccarini (Fiamme Oro) e di 81/100 sull’altro tedesco Anton Grammel (Skiclub Kressbronn). Trentaduesima posizione per il ligure Davide Damanti (Sansicario Cesana), trentottesima per il limonese Edoardo Saracco (Carabinieri), quarantasettesima assoluta e seconda tra gli Aspiranti per...

A BARDONECCHIA IL SUPER-G ALLIEVI DEL TROFEO COLOMION, CON LE VITTORIE DI...

on 20 Gennaio 2022
A BARDONECCHIA IL SUPER-G ALLIEVI DEL TROFEO COLOMION, CON LE VITTORIE DI ELEONORA ZANETTI E MATTEO GIACOMO TOGNO

Sulla pista Ferruccio Bosticco del Jafferau a Bardonecchia si è disputato giovedì 20 gennaio un Super-G valido per il Trofeo Colomion e come prova regionale indicativa per gli Allievi della Circoscrizione di Torino. Eleonora Zanetti del Golden Team Ceccarelli ha dominato la competizione femminile con il tempo di 1’,06”,16/100 e con un vantaggio di 1”,87/100 su Ludovica Madiotto dello Sci Club Sauze d'Oulx. Terza a 2”,17/100 Adriana Castaldo dell’Equipe Beaulard....

GRAND PRIX ITALIA: MARCO ABRUZZESE SESTO NEL SUPER-G DI TARVISIO. GREGORIO BERNARDI...

on 20 Gennaio 2022
GRAND PRIX ITALIA: MARCO ABRUZZESE SESTO NEL SUPER-G DI TARVISIO. GREGORIO BERNARDI PRIMO ASPIRANTE, GIROLAMO GIOVE SECONDO

Giovedì 20 gennaio ultima giornata di gare a Tarvisio valide per le classifiche del Grand Prix Italia Giovani e Aspiranti. Nel secondo Super-G FIS si è registrata la vittoria assoluta di Federico Simoni (Carabinieri) in 1’,07”,50, con un vantaggio di soli 7/100 sull’irlandese Jack Gower (Sandown Park Ski Race Club) e 19/100 sull'andorrano Joan Verdu (Esquì Club Pas de la Casa). Ancora bene il poliziotto genovese Marco Abbruzzese, cresciuto agonisticamente...

COPPA EUROPA: NEL SECONDO SLALOM DI MEIRINGEN VINCE NUOVAMENTE ALINE DANIOTH E...

on 20 Gennaio 2022
COPPA EUROPA: NEL SECONDO SLALOM DI MEIRINGEN VINCE NUOVAMENTE ALINE DANIOTH E LUCREZIA LORENZI È QUINDICESIMA

Giovedì 20 gennaio secondo Slalom della Coppa Europa femminile a Meiringen-Hasliberg e secondo podio per le azzurre. Questa volta è toccato alla tarvisiana Lara Della Mea (Centro Sportivo Esercito), terza in rimonta nella seconda manche a 2”,20/100 da una scatenata Aline Danioth (Ski Club Andermatt). La svizzera ha vinto in 1’,38”,47/100, staccando di 1”,75/100 la finlandese Rosa Pohjolainen (Hyvinkaan Slalomseura Sukkula). Sesta posizione per l’altoatesina Vera Tschurtschenthaler (AmateurSportclub Gsiesertal), ottava...

« »

News

« »

BIATHLON - IL FOTE VENTO A POKLJUKA CONDIZIONA LE PRESTAZIONI DEI PIEMONTESI...

on 22 Gennaio 2022
BIATHLON - IL FOTE VENTO A POKLJUKA CONDIZIONA LE PRESTAZIONI DEI PIEMONTESI BRUNETTO E GIRAUDO

Giornata oggi a Pokljuka dove in programma c'era la sprint: un forte vento ha reso davvero difficile gestire al meglio al poligono. I cuneesi impegnati, Gaia Brunetto e Nicolò Giraudo, infatti, hanno dovuto fare i conti con raffiche fortissime che hanno reso molto difficile la gestione del tiro con la carabina. Nella gara vinta dalla  tedesca Grotian e dal ceco Maracek, i cuneesi Gaia Brunetto (Esercito) e Nicolò Giraudo (Alpi Marittime) sono stati fortemente penalizzati da eolo e hanno chiuso la loro gara rispettivamente al 74° e 65° posto. Domani i due piemontesi saranno al via nell'inseguimento. QUI la classifica maschile e QUI quella femminile  

A BARDONECCHIA DI SCENA LO SNOWBOARD ALPINO, CON GLI SLALOM FIS, LA...

on 22 Gennaio 2022
A BARDONECCHIA DI SCENA LO SNOWBOARD ALPINO, CON GLI SLALOM FIS, LA COPPA ITALIA E IL CAMPIONATO REGIONALE PULCINI

Nel quarto fine settimana di gennaio appuntamento con lo snowboard alpino sulle montagne olimpiche di Bardonecchia, dove la FIS ha programmato quattro gare di Slalom. Nella gara maschile di sabato 22 vittoria dell’altoatesino Elias Zimmerhofer (Amateursportverein Villnoes Raiffeisen) con il tempo complessivo di 1',03”,52/100. Alle sue spalle il portoghese Christian De Oliveira staccato di 36/100 e l’altro altoatesino Georg Rabanser (Amateursportverein Snowboard Gherdeina) ad 89/100. Nono posto per Michele Vaschetto, undicesimo per Andrea Giacomiello e quindicesimo per Andrea Massara, tutti atleti dello Sci Club Borgata Sestriere. La nipponica Ayana Koshisaka (Team Rampjack) ha vinto la gara femminile in 1’,13”,42, con 3” di vantaggio sulla svizzera Eline Kleesattel (Snowboard Club Glaris Rinerhorn) e 3”,64/100 su Anna Victoria Mammone (Nova Levante), prima delle italiane. Sesto posto per Rachele Bossa dello Sci Club Borgata Sestriere)....

LO SCI CLUB SESTRIERE ORGANIZZA E VINCE IL GIGANTE DEL TROFEO LAURETANA....

on 22 Gennaio 2022
LO SCI CLUB SESTRIERE ORGANIZZA E VINCE IL GIGANTE DEL TROFEO LAURETANA. PRIMI I CUCCIOLI CECCARELLI E VOTTERO E I BABY CATTORETTI E BELLINI

I migliori Cuccioli e Baby della Circoscrizione di Torino si sono sfidati sabato 22 gennaio sulla pista olimpica Giovanni Alberto Agnelli di Sestriere nel Gigante valido per il Trofeo Lauretana, organizzato dallo Sci Club Sestriere e valido come prova provinciale indicativa. Doppietta del Golden Team Ceccarelli nella categoria Cuccioli maschile, con Giovanni Ceccarelli primo in 31”,45/100 e Yuri Colturi, primo dei nati nel 2011, secondo ad 1”,52/100. Sul podio anche Pietro Desogus dello Sci Club Borgata Sestriere, staccato di 1”,93/100. Al quarto posto Felix Baldi (Golden Team Ceccarelli), al quinto Pietro Augusto Rosso (Golden Team Ceccarelli). Nella gara femminile prima Ludovica Vottero dello Sci Club Sansicario Cesana in 33”,41/100, con un distacco di 1”,36/100 su Sofia Merlin dell’Equipe Pragelato, prima della classe 2011. Terza ad 1”,43/100 Anna Reita dello Sci Club Sestriere. Al quarto posto Allegra Moro (Sauze d’Oulx), al quinto...

FONDO - ALLO SKIRI TROPHY E' TRIPLETTA DELLO SCI CLUB ALPI MARITTIME...

on 22 Gennaio 2022
FONDO - ALLO SKIRI TROPHY E' TRIPLETTA DELLO SCI CLUB ALPI MARITTIME NELLA CATEGORIA CUCCIOLI FEMMINILE

A Lago di Tesero è andata in scena la 38ª edizione dello Skiri Trophy: sulla pista Olimpica si sono dati battaglia i piccoli fondisti provenienti da tutta l'Italia. Alle 14.30 gli Under 10 hanno aperto le danze in una bellissima giornata di sole: le più piccoline si sono sfidate sul percorso da 1,5Km dove la vittoria è andata a Maria Sagmeister. I colori del Piemonte sono stati egregiamente difesi dal 18° e 19° posto di Quaranta Rachele (Alpi Marittime) e Anna Falco (Valle Maira), seguite dal 21° posto di Caterina Barus (Nordico Pragelato), Sofia Giraudo (Busca) giunta 23ª e Monica Cervetti (Valle Stura) ha chiuso al 32° posto. Al maschile ha vinto Davide Trettel (Cermis Masi Cavalese) che si è imposto sul cuneese Gioele Pellegrino (Alpi Marittime) per soli 4''. Sfiorato, di pochissimo, il 3° posto per Tommaso Occelli (Valle Stura) che per un 3'' è 5°. Dutto Fabio (Alpi Marittime), Alex Demichelis (Alpi Marittime) e Simone Macario (Vall...

A BIELMONTE LO SCI CLUB VARALLO SI AGGIUDICA LA COPPA BIELLA CITTÀ...

on 22 Gennaio 2022
A BIELMONTE LO SCI CLUB VARALLO SI AGGIUDICA LA COPPA BIELLA CITTÀ ALPINA 2021 DI SLALOM PER ALLIEVI, RAGAZZI E CUCCIOLI

Sabato 22 gennaio sulla pista Piazzale di Bielmonte lo Sci Club Varallo si è aggiudicato la Coppa Biella Città Alpina 2021, gara promozionale di Slalom per le categorie Allievi, Ragazzi e Cuccioli organizzata dallo Sci Club Biella. Al secondo posto nella classifica a squadre lo Ski Team Valsesia, al terzo lo Sci Club Bielmonte Oasi Zegna, che domenica 23 gennaio proporrà invece sulla pista Moncerchio una gara di Gigante indicativa regionale per Allievi e Ragazzi e indicativa provinciale per i Cuccioli, valida per i Trofei Bergo Pneumatici ed Eta Service. Tornando alla Coppa Biella Città Alpina 2021 nella categoria Allievi femminile si è imposta Valentina Rimoldi dello Sci Club Varallo con il tempo totale di 1’,10”,75/100, con un vantaggio di 1”,85/100 sulla compagna di squadra Beatrice Guglielmina. Al terzo posto Lucia Crestani dello Sci Club Oasi Zegna. Il più veloce degli Allievi è stato Tommaso Antonini dello Sci Club Varallo, che ha...

DOMINIO DEI CUNEESI DELLO SKI COLLEGE LIMONE SOFIA MATTIO E FABIO ALLASINA...

on 22 Gennaio 2022
DOMINIO DEI CUNEESI DELLO SKI COLLEGE LIMONE SOFIA MATTIO E FABIO ALLASINA NEL PRIMO SLALOM FIS-NJR DEL TROFEO FIGENPA

Sofia Mattio e Fabio Allasina, entrambi atleti dello Ski College Limone, sono i vincitori del primo Slalom FIS-NJR valido per il Trofeo Figenpa, disputato sabato 22 gennaio sulla pista Alpetta per iniziativa dello Ski College Limone. Nella gara femminile l’Aspirante classe 2005 Sofia Mattio, residente a Verzuolo nel Saluzzese e al primo anno nelle competizioni FIS, ha vinto con il tempo totale di 1’,26”,26/100, staccando di 48/100 la portoghese Vanina Guerillot della Vanoise Ski Academy e di 78/100 l’Aspirante valtellinese classe 2004 Michelle Confortola della Skiing Asd. La terza delle Aspiranti è la torinese Alessandra Banchi del Golden Team Ceccarelli, quarta assoluta ad 1”,88/100 da Sofia Mattio. Al quinto posto la livornese Chiara Ferracci dello Sci Club Sottozero, al sesto Martina Sacchi del Golden Team Ceccarelli, al settimo assoluto e al quarto tra le Aspiranti Maria Amadori della Skiing Asd, all’ottavo assoluto e al quinto tra...

COPPA DEL MONDO: NELLA DISCESA DI CORTINA SOFIA GOGGIA SBAGLIA MA VINCE...

on 22 Gennaio 2022
COPPA DEL MONDO: NELLA DISCESA DI CORTINA SOFIA GOGGIA SBAGLIA MA VINCE LO STESSO. PROVA SFORTUNATA PER LE ALTRE AZZURRE

A Cortina sulla pista Olympia delle Tofane la campionessa olimpica Sofia Goggia (Fiamme Gialle) ha regalato al forzatamente non numeroso pubblico uno spettacolo indimenticabile, con la vittoria nella Discesa di Coppa del Mondo. La gara è stata accorciata con la partenza al Duca d’Aosta a causa del forte vento, ma ciò che più conta è che Sofia si è portata a casa la quarta affermazione stagionale su cinque Discese disputate sinora. È stata una gara al cardiopalmo, in cui la campionessa bergamasca è riuscita a recuperare velocità e linea dopo un grave errore. Con il successo di Cortina Sofia Goggia è arrivata a 17 vittorie in carriera nel massimo circuito, ad una sola lunghezza dalla compagna di squadra Federica Brignone (Carabinieri), ma soprattutto ha raggiunto, con 12 primi posti in Discesa, il record assoluto di Isolde Kostner. Per l’Italia si tratta della vittoria numero 300 in Coppa del Mondo, di cui 191 maschili e 109 femminili. Il...

DOMENICA 23 GENNAIO A CLAVIERE IL TROFEO MONTI DELLA LUNA ORGANIZZATO DAL...

on 21 Gennaio 2022
DOMENICA 23 GENNAIO A CLAVIERE IL TROFEO MONTI DELLA LUNA ORGANIZZATO DAL CENTRO SCI TORINO

Domenica 23 gennaio sulla pista Gialla di Claviere è in programma il Trofeo Monti della Luna, seconda prova del Campionato Bravo PL3 organizzato dal Centro Sci Torino. Saranno in gara tutte le categorie. La distribuzione dei pettorali inizierà alle 8 sulla terrazza del bar del Centro Sportivo, mentre la ricognizione delle categorie Children e Master sulla parte alta della pista sarà possibile dalle 9,25 alle 10. Il primo concorrente prenderà il via alle 10,10. Cuccioli, Baby e Super Baby potranno effettuare la ricognizione sulla parte bassa della Gialla a partire dalle 12,30. Il primo concorrente prenderà il via alle 13,10. Le premiazioni sono in programma al termine delle gare. Le iscrizioni si raccolgono online sul portale https://online.fisi.org/ entro le 14 di sabato 22 gennaio.

SKELETON: IL VERCELLESE AMEDEO BAGNIS BRONZO NEI MONDIALI JUNIORES DI INNSBRUCK

on 21 Gennaio 2022
SKELETON: IL VERCELLESE AMEDEO BAGNIS BRONZO NEI MONDIALI JUNIORES DI INNSBRUCK

In attesa di partire per le Olimpiadi di Pechino, il vercellese Amedeo Bagnis ha centrato un altro risultato importante, con il bronzo nei Mondiali Juniores di skeleton in programma ad Innsbruck. Il ventiduenne vercellese ha chiuso la sua gara in 1’,45”,67/100, a 96/100 dalla medaglia d’oro, vinta dal russo Evgeniy Rukosuev, primo in 1’,44”,71/100. Al secondo posto il tedesco Lukas Nydegger, a 64 /100 dal vertice della classifica. Nella foto in allegato: Amedeo Bagnis festeggia il bronzo nei Mondiali Juniores ad Innsbruck

A BARDONECCHIA NEL SUPER-G RAGAZZI DEL TROFEO COLOMION PRIMI AMELIA GRACE CURTO...

on 21 Gennaio 2022
A BARDONECCHIA NEL SUPER-G RAGAZZI DEL TROFEO COLOMION PRIMI AMELIA GRACE CURTO ED ETTORE BUSSEI CANONE

Venerdì 21 gennaio seconda giornata di gare veloci per le categorie Children sulla pista Ferruccio Bosticco del Jafferau a Bardonecchia, con il Trofeo Colomion di Super-G, prova regionale indicativa per i Ragazzi. In campo femminile vittoria di Amelia Grace Curto dell’Equipe Beaulard in 1’,07”,32/100, davanti alla compagna di squadra Benedetta Nosenzo, staccata di 92/100. Terza a 2”,34/100 Matilde Arlorio dello Sci Club Valchisone Camillo Passet. Nella top ten anche Anita Sofia Rej (Sestriere), Matilde Manzon (Sansicario Cesana), Anna Mazzier (Equipe Beaulard), Alice Scaffidi Muta (Sansicario Cesana), Amelie Clataud (Sauze d’Oulx), Ludovica Laganà (Golden Team Ceccarelli) e Anita Frola (Equipe Beaulard). La gara maschile ha fatto registrare il successo di Ettore Arturo Bussei Canone dello Sci Club Sestriere in 1’,06”,81/100, con 78/100 di vantaggio su Andrea Conte del Sauze d’Oulx e 84/100 su Federico Forte dell’Equipe Beaulard. Dal qua...

News Istituzionali

News Istituzionali

F.I.S.I. AOC - via Giordano Bruno, 191 (palazzina 4) - 10134 Torino - P.IVA: 05027640159
Tel. 011.3143890 - Fax 011.6193848 - Scrivi una email
Orario: lunedì/venerdì ore 10:00 - 15:00
BNL, Ag. 1, Torino - Cod. IBAN: IT 71 I 01005 01001 0000 0000 0240