Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

news

Cerca

Sci da fondo

Un’altra giornata tinta d’azzurro tra gli junior. L’Italia, dopo aver dominato le 10km TC di ieri, si è confermata la regina di questa tappa di FESA Cup negli under 20. A Schilpario (Bergamo), Maria Gismondi (Fiamme Oro) e il cuneese Davide Ghio (Fiamme Gialle) hanno sfoderato due solide prestazioni in solitaria, bissando il successo di ieri e vincendo anche l’inseguimento a tecnica libera. Nella competizione maschile non c’è stata storia fin dai primi chilometr: nessuno è riuscito ad impensierire un Davide Ghio imprendibile e deciso a regalarsi il weekend più bello di questa stagione. “Semplicemente è stata una gran due giorni. Anche oggi mi sentivo molto bene sugli sci. Sono partito deciso e vedevo che riuscivo ad incrementare, giro dopo giro, per poi godermi l’abbraccio finale del pubblico. Ora vedo di ricaricare le batterie, durante il corso della prossima settimana, per poi cercare di chiudere alla grande questa stagione”, il commento a caldo di un super Ghio. Alle spalle dell’azzurro si è piazzata una coppia di talenti indemoniati, lo svizzero Isai Naeff e il francese Charly Deuffic. Più attardato Gabriele Rigaudo (Fiamme Oro) che chiude al 17° posto. Anche  nella competizione femminile non c’è stata storia fin dai primi chilometri con la Gismondi che ha divorato la pista, esaltandosi soprattutto sul lungo tratto in salita, favorevolissimo alle sue caratteristiche. L’atleta romana ha siglato anche quest’oggi la miglior performance cronometrica chiudendo in 31:49.9. Alle sue spalle si è presa la seconda posizione l’andorrana Gina Del Rio, costretta nuovamente a cedere all’azzurra ma felice per aver conquistato aritmeticamente la coppa di cristallo della classifica generale. La formazione italiana si è confermata di altissimo livello riuscendo a prendersi anche la terza piazza grazie alla bellissima prestazione della valdostana Virginia Cena. La piemotese Beatrice Laurent (Fiamme Gialle) termina la competizione al 6° posto. Più attardata Irene Negrin (Prali) che termina la sua fatica al 28° posto.
Nell’inseguimento 20km senior maschile a skating, vittoria di Sabin Coupat. Il gruppo di battistrada che ha mobilitato la gara era formato unicamente da atleti francesi e svizzeri. Nell’ultimo giro si sono presentati in cinque a giocarsi il successo e l’ha spuntata proprio il francese Coupat, capace di sferrare l’attacco decisivo all’entrata dello stadio risultando poi irraggiungibile per gli inseguitori. Il transalpino ha chiuso la sua fatica odierna dopo 1:25:22.2 anticipando lo svizzero Fabrizio Albasini (+2.5), il più generoso durante tutto l’arco della prova, e l’altro francese Mathis Desloges (+3.0), che ha strappato il terzo gradino del podio per soli quattro decimi all’elvetico Candide Pralong. In casa Italia, un trio è stato autore di un importante prestazione collettiva: il cuneese Lorenzo Romano (Carabinieri) ha chiuso al 7° posto, dopo una bellissimaa prestazione, rimontando ben 11 posizioni e battendo in volata l'atletaa delle Fiamme Giaalle Giandomenico Salvadori (8°). Al 13° posto il cuneese delle Fiamme Oro Martino Carollo. Tra le donne senior, impegnate in un inseguimento sui 10 km, alla svizzera Marina Kaelin non è riuscito il bis dopo il successo di sabato. L’elvetica è stata battuta, per un solo decimo, dalla tedesca Helen Hoffmann (1:05:54.8). Sul terzo gradino del podio ha trovato spazio un'altra elvetica, Anja Weber (+29.6). La cuneese della Fiamme Gialle Elisa Gallo chiude al 18° posto.
Le staffette miste, dedicate alle categorie under 16 e under 18, valevoli per i FESA Games, hanno regalato spettacolo e uno squadrone tedesco, dimostratosi di una spanna superiore alla concorrenza e dotato di numerose formazioni capaci di giocarsi il successo. Nella staffetta mista 4x3.3km under 16  la situazione in testa era ben chiara già al termine della prima frazione: un trio di formazioni (Germania I, Germania II, Svizzera I) in fuga e alle loro spalle un gap sempre più ampio sulla concorrenza. I tre team hanno sciato assieme sino all’ultimo giro quando Finn Hoffmann, sull’impegnativa e lunga salita del tracciato bergamasco, si è reso protagonista dell’attacco decisivo. Hoffmann ha tagliato il traguardo con il crono complessivo di 46:15.7, ricevendo l’abbraccio dei compagni Lilu Foerster, Magnus Zint e Lea Schwede. In seconda posizione si è classifica Germania I (+7.3), brava ad anticipare nel finale Svizzera I (+10.1), terza al traguardo. L’Italia I (con i piemontesi Luna Forneris, Giacomo Barale, e i lombardi Rachele Dei Cas e Simon Gazzoni) ha concluso all’ottavo posto la propria fatica , mentre Italia II con Emma Schwitzer, Leonardo Brondello, Iris Cavallera e Gianluca Pasini chiude al l'11° posto. Al 16° e 17° posto hanno chiuso la staffetta mista di Louisa Schrempf, Michel Zanaboni con i piemontesi Chiara Olivero e Jacopo Piasco e Italia III con Magalì Miraglio Mellano, Lorenzo Canavese, Anna Occhi e Leonrdo Salon.

Le foto sono liberamente utilizzabili citando i credits Fondo Italia.
I risultati sono consultabili al seguente link http://timing.pflanzl.info/.../Resultlist/Index/intermediate

Leggi tutto: SCI DI FONDO - FESA...Leggi tutto: SCI DI FONDO - FESA...Leggi tutto: SCI DI FONDO - FESA...

 

Un sabato da incorniciare per le nazionali junior azzurre. Sulle nevi di Schilpario (Bergamo), teatro di una nuova tappa della FESA CUP, l’Italia ha colto il successo nelle 10 km TC sia al femminile sia al maschile grazie alle prestazioni di Maria Gismondi e Davide Ghio.
Sulla pista, che ospiterà nel 2025 i Mondiali di categoria, Davide Ghio (Fiamme Gialle) ha sciato da padrone dal primo all’ultimo metro, non incappando in alcun calo fisico e mantenendo la testa della gara fino all’arrivo. Alle spalle di Ghio si è piazzato lo svizzero Jon-Fadri Nufer (+22.5), che ha concluso in crescendo la sua prova. In terza posizione si è classificato l’austriaco Kilian Kehrer (+30.4). A completare un’ottima prestazione complessiva dei padroni di casa, sono da sottolineare l’8° posto di Gabrile Matli e il 9° di Gabriele Rigaudo. “Oggi mi sono sentito veramente a mio agio su questo tracciato, reso molto pesante dalla neve caduta negli ultimi giorni. Al Mondiale di Planica la gara individuale non era andata come volevo e oggi desideravo prendermi la rivincita. Sono contento di essere riuscito nell’intento”, le parole a caldo di Ghio dopo l’ufficialità del suo successo. Al femmimile, la campionessa iridata della mass start si è scatenata, divorandosi soprattutto la lunga salita che caratterizza il tracciato bergamasco. Il talento di Subiaco (Roma) ha chiuso la sua fatica con il crono di 36:03.1, precedendo, in un duello già visto molte volte in questa stagione, l’andorrana Gina Del Rio (+11.1). Le azzurre si sono dimostrate, anche quest’oggi, la squadra di riferimento del panorama under 20 con la piemontese delle Fiamme Gialle Beatrice Laurent (+38.2) capace di salire sul terzo gradino del podio e dimostrando una continua crescita personale. Più attardata Irene Negrin (Prali) chiude al 29° posto (+4'52.9).
Un’altra gioia piemontese è arrivata dalla 7.5 km TC under 16, in cui il cuneese Giacomo Barale (Sci Club Alpi Marittime Entracque) ha strappato il terzo posto, per soli sette decimi, al tedesco Tobias Loos. Sul gradino più alto del podio è salito invece il francese Victor Lafrasse (23:38.5) che ha inflitto pesanti distacchi agli avversari, compreso lo svizzero Jon Arvid Flury (+20.1), secondo al traguardo. Molti anche i biatleti piemontesi che hanno parteicpato all'evento bergamasco approfittando della pausa dalla Coppa Italia. Leonardo Brondello (Valle Stura) ha chiuso al 18° posto con un ritardo di 1'54.2 dal vincitore. Gli altri piemontesi: 26° Lorenzo Canavese (Alpi Marittime), 38° Jacopo Piasco (Alpi Marittime). In campo femminile sono state la Svizzera e l’Austria a centrare il bersaglio grosso. Nella 5km TC under 16 c’è stato il dominio dell’elvetica Chiara Froehlich (16:48.7), dimostratasi di una spanna superiore alla concorrenza. La migliore piemontese è stata Luna Forneris (Alpi Marittime) che ha chiuso al 24° posto, emntre Iris Cavallera (Alpi Marittime) e Magalì Miraglio Mellano (Alpi Marittime) hanno terminato la loro fatica rispettivamente in 31ª e 35ª posizione. 39ª posizione per Chiara Olivero (Valle Maira).
La prova più emozionante è stata, senza dubbio, la 10km TC under 18 che ha visto ben cinque atleti giocarsi fino alla fine le proprie carte per il successo. Sul traguardo l’ha spuntata il tedesco Jonas Mueller, autore di un pregevole giro finale, che ha preceduto di un’inezia (+1.5) l’azzurro Federico Pozzi. Per il portacolori delle Fiamme Oro, splendido oro quest’anno nella sprint a skating dei Giochi Olimpici Invernali Giovanili, si tratta dell’ennesima conferma di una carriera in costante crescita, sia per quanto riguarda i risultati sia per la consistenza fisica e mentale dimostrata. Il podio è stato completato dal francese Gaspard Cottaz (+9.6). Il pirmo piemontese è stato Alessio Romano (Carabinieri) che ha chiuso al 27° posto con un ritardo di 2'53.1 dalla vetta, seguito al 29° posto da Edoardo Forneris (Alpi Marittime). Aal 52° posto chiude Gabriele Norbiato (Alpi Marittime). Tra le under 18, al via sui 7.5 km, si è imposta l’austriaca Heidi Bucher (25:38.2), capace di precedere sul filo dei secondo la tedesca Lena Einsiedler (+2.8). La piemontese Aurora Giraudo (Valle Stura) ha chiuso al 33° posto con un ritardo di 3'19.0 dalla vincitrice. Gaia Gondolo (Alpi Marittime) ha chiuso la sua fatica al 38° posto.
Nella 10 km TC maschile il sempre performante e generoso Dietmar Noeckler ha conquistato la seconda piazza lasciando la scena solamente al francese Remi Bourdin (29:48.9), che oggi ha dimostrato di aver qualcosa in più rispetto alla concorrenza. In una classifica, che ha visto i primi nove classificati racchiusi in meno di 60”, il terzo posto è andato ad un altro transalpino, Sabin Coupat (+29.0). Il piemontese del centro sportivo Carabinieri Lorenzo Romano si è fermato al 18° posto, mentre Martino Carollo (Fiamme Oro) ha chiuso al 24° posto. In campo femminile, ha festeggiato sulla 10km TC la Svizzera grazie a Marina Kaelin, dominatrice della prova con il crono di 34:21.6. A fare compagnia sul podio all’elvetica c’erano la francese Julie Pierrel (+24.7), seconda, e la tedesca Helen Hoffmann (+26.3). Elisa Gallo (Fiamme Gialle) ha chiuso aal 18° posto.

Tutti i risultati sono consultabili al seguente link http://timing.pflanzl.info/CrossCountry.Web/20240224/Resultlist

Le foto sono liberamente utilizzando citando i credits Fondo Italia.

Leggi tutto: SCI DI FONDO - FESA...Leggi tutto: SCI DI FONDO - FESA...Leggi tutto: SCI DI FONDO - FESA...

Una splendida giornata di sole oggi in Val Casies dove oltre alla Gran Fondo, che festeggiva i suoi 40anni, si gareggiava anche per la Coppa Itala Rode.
Tra le U18 Marie Schwitzer concede il bis: l'atleta del centro sportivo Carabineiri, dopo la vittoria di ieri nell'individuale di Dobbiaco, conquista la vittoria anche nella 30Km a skating odierna con il tempo finale di 1:17.46,6 con vantaggio di 3'53.6 su Marta Bellotti (Sesvenna). Sul terzo gradino del podio sale la veneta Vanessa Cagnati (Val Biois). Più aattardata la piemontese Aurora Giraudo (Valle Stura) che chiude aal 37° posto.
Al maschile, è duello finale tra Edoardo Forneris (Alpi Marittime), Federico Pozzi (Fiamme Oro) e Daniel Pedranzini (Alta Valtellina) con vittoria al fotofinish per Pedranzini che batte Pozzi per 4 decimi e Forneris per 5 decimi. In top 10 anche il cuneese Alessio Romano (Carabinieri) che chiude al 10° posto con un ritardo dalla vetta di 1'39.4. Più attardato Gabriele Norbiato (alpi Marittime) che chiude al 14° posto. 
Virginia Cena (Fiamme Gialle) concede il bis tra le U20 e si prende anche la 30 Km a skating. La valdostana è davanti a Marit Folie (Fiamme Gialle) per soli 2 decimi; chiude il podio la piemontese Irene Negrin (Prali) con un ritardo di 1'41.0.
Al maschile, i primi tre ragazzi sono racchiusi in meno di 2 secondi: ad aggiudicarsi la vittoria è stato Davide Ghio (Fiamme Gialle) che ha chiuso in 1:07.16,1 co un vantaggio di 0.9 su Teo Galli (Sporting Livigno). Davide Negroni ha chiuso in 1:07.18,0 con un ritardo di 1.9 da Ghio. Al 6° posto Gabriele Rigaudo (Fiamme Oro) che chiude co un distacco dal vertice di 1'15.3.
Tra le senior, ittoria decisa sul rettilineo finale con Federica Sanfilippo che ha la meglio sulla giovanissima Maria Gismondi: bellissimo l'abbraccio dopo l'arrivo delle due atlete delle Fiamme Oro che hanno percorso insieme tutti i 42 Km della competizione. Martina Bellini (Esercito) ha chiuso al 3° posto. La cuneese Elisa Gallo (Fiamme Gialle) ha chiuso la sua fatica al 9° posto. Giandomenico Salvadori (Fiamme Gialle) ha vinto su Paolo Ventura (Esercito): dopo aver fatto circa metà gara insieme, l'atleta delle Fiamme Gialle ha aumentato il passo arrivando in solitaria. Sul terzo gradino del podio si è accomodato Luca Del Fabbro (Fiamme Gialle). Al 5° posto Lorenzo Romano (Carabinieri) che ha chiuso con un ritardo di 1'04.6 da Salvadori.
Le cvlassifiche sono consultabili a questo link https://www.datasport.com/live/ranking?racenr=26915&kat=29

Leggi tutto: SCI DI FONDO - NELLA 30...Leggi tutto: SCI DI FONDO - NELLA 30...Leggi tutto: SCI DI FONDO - NELLA 30...

Sulle nevi del centro Olimpico di Pragelato si è svolta oggi la Qualificazione Regionale di sci di fondo in una bellissima giornata di sole e con piste perfettamente innevate. Le categorie Under 8, Under 10 e Under 12 si sono sfidate nella tecnica in classico, mentre le categorie U14, Under 16, Giovani e Senior hanno gareggiato a skating.
Sul percorso da 1,5Km la vittoria nella categoria U8 femminile è andata all'atleta di casa Giada Bouvet (Nordico Pragelato) che ha staccato la compagna di squadra, Chiara Ronchail (Nordicdo Pragelato) per soli 4''9. Sul terzo gradino del podio è salita Anna Carosso (Busca) con un ritardo di 8''6. Gabriele Dutto domina al maschile: l'atleta dello sci club Busca fa il vuoto dietro di sè e taglia per primo il traguardo in 4:10.6 staccando Daniele Ghio (Valle Maira) con un vantaggio di 1'10.4. Al 3° posto si accomoda Simone Bruno (Nordico Pragelato).
Un giro da 2Km hanno affrontato le categorie U10 dove al femminile la più veloce è stata Maddalena Palumbo (Valle Maira) che ha fermato il crono in 5:56.0 lasciandosi alle spalle Margherita Brero (Busca) con un distacco di 39.6. Sul terzo gradino del podio è salita Sofia Felici (Busca) con un ritsrdo di 45.8. Al maschile, la vittoria è andata a Nicolò Macario (Valle Pesio) che per sol0 1'6 ha avuto la meglio su Nicolò Lai (Alpi Marittime). Ha chiuso la top 3 Simone Carletto (Alpi Marittime).
Tra gli U12 si è distinta Lucia Macario che ha vinto con il tempo finale di 9:48.9: l'atleta dello sci club Alpi Marittime ha inflitto 9''1 a Cecilia Parola (Valle Stura) che a sua volta ha avuto la meglio su Anna Falco (Valle Maira) per soli 4 decimi. Tripletta dello sci club Alpi Marittime al maschile con la vittoria di Gioele Pellegrino su Nicolò Rosso e Alex Demichelis.
Le U14 femminili si sono battute su un percorso di km 3,750: la più veloce è stata Elena Carletto (Alpi Marittime) che ha chiuso in 11:33.4. Seconda piazza per Stella Macario (Valle Pesio) con un ritardo di 10.1 dalla vincitrice. Terza piazza per Giada Grosso (Alpi Marittime). Luca Fulcheri ha dominato al maschile: l'atleta dello sci club Valle Ellero ha chiuso in 12:24.1 con un vantaggio di 2.1 su Liam Lisciandrello (Valle Pesio) e di 6.0 su Joei Lisciandrello (Valle Pesio).
La più veloce a coprire i 5km tra le U16 è stata Lucia Delfino (Valle Stura) che ha chiuso in 12:44.1. Al secondo posto, con un ritardo di 24.1, Luna Forneris (Alpi Marittime), mentre sul terzo gradino si è accomodata Magalì Miraglio Mellano (Alpi Marittime). Al maschile, la vittoria è andata a Giacomo Barale (Alpi Marittime) che ha chiuso in 18:02.6 precedendo di 34.6 il compagno di squadra Jacopo Piasco (Alpi Marittime). Leonardo Brondello (Valle Stura) ha chiuso al terzo posto con un ritardo di 41.1 dal vincitore.
Matilde Giordano ha dominato nella categoria Giovani/Senior femminile: l'atleta delle Fiamme Oro ha fatto il vuoto dietro di sè chiudendo in 20:09.7 e staccando di 31''6 Irene Negrin (Prali) e di 41.1 Gaia Gondolo (Alpi Marittime). Il più veloce a coprire i 10Km tra i Giovani/Senior è stato Nicolò Giraudo che ha chiuso in 26:05.9. L'atleta del centro sportivo Esercito ha inflitto 17.5 a Paolo Barale (Fiamme Oro) che ha chiuso al secondo posto. Filippo Massimino (Alpi Marittime) ha chiuso sul terzo gradino del podio.

Leggi tutto: SCI DI FONDO - TUTTI I...

I Mondiali giovanili in corso a Planica regalano altre soddisfazioni all'Italia. Nella staffetta mista 4x5 km classico/skating degli Under 20, gli azzurri conquistano infatti la medaglia di bronzo dietro a Svezia e Norvegia. Gran gara di Davide Ghio, Iris De Martin Pinter, Aksel Artusi e Maria Gismondi, con quest'ultima che resiste alla statunitense Ava Thurston per conquistare la seconda medaglia personale, la quarta per l'Italia in questa rassegna slovena.
L'Italia resta nel gruppo-medaglia per tutta la staffetta, lasciando andare gli scandinavi che possono contare su individualità già affermate (basti pensare ad Alvar Myhlback) e maggiore esperienza. Gli azzurri si difendono benissimo a classico con Ghio e De Martin, restando insieme agli Stati Uniti e a soli 12" dalla Svezia, che poi scappa con Myhlback tentando di riprendere la Norvegia. Artusi vince il duello con lo statunitense Jack Lange e consegna a Gismondi un tesoretto di quattro secondi che la medaglia d'oro nella mass start amministra sapientemente fino al 17esimo km, quando poi saluta Thurston per conquistare un meritatissimo bronzo.
Davanti, invece, la Svezia (50'35"2) è capace di recuperare 21" in 5 km alla Norvegia e darle ulteriori 13"9 di distacco grazie alla poderosa azione di Evelina Crusell, che annienta Milla Grosberghaugen Andreassen confermando l'oro nella Individuale di 10 km. In top-5 anche la Francia, a seguire Germania, Svizzera, Repubblica Ceca, Austria e Finlandia.
Al termine della gara, Fondo Italia ha contatto il cuneese delle Fiamme Gialle che ha dichiarato: È stata una frazione particolare, perché fino a poco prima della partenza non sapevo se avrei gareggiato a spinte con sci da skating, oppure in classico. Ho testato gli sci e ho deciso di partire a spinte. Credo sia stata la scelta migliore, perché eravamo veloci e in pista si poteva tenere tutta la scivolata spinta. Mi dispiace di essere caduto sull’ultima curva perdendo il gruppo dei migliori. Sono però contento della mia frazionbe e che i miei amici abbiano fatto una grande performance, riuscendo a conquistare questo podio. Le emozioni? Devo ammettere che all’inizio ero arrabbiato dopo la caduta, ma anche i miei compagni mi hanno tranquillizzato, tirandomi su il morale. Alla fine una medaglia di squadra è sempre speciale e sono contento. Ci tengo a ringraziare gruppo sportivo fiamme gialle che sostiene sempre, comitato aoc dal quale provengo. I tecnici bordopista, gli skiman che hanno fatto un grande lavoro permettendoci di ottenere questi risultati e tutti i tifosi che sono arrivati da casa a incitardi in questo mondiale".

Leggi tutto: SCI DI FONDO - MONDIALI...

E' tripletta norvegese nella 10Km individuale in tecnica classica maschile che ha chiuso l'ultima giornata delle gare individuali: a concludere dunque in bellezza è stato Mathias Holbaek. Il classe 2003, già vincitore l'anno scorso nella mass start 20Km in classico ai Mondiali Juniores in Canada, si mette al comando dello squadrone norvegese. Holbaek, per tutto il tracciato di gara ha fatto registrare ottimi tempi, arrivando, negli ultimi chilometri anche a dare l'ulteriore accelerata che gli ha permesso di tagliare il traguardo in 24'22.6, con un vantaggio di 3''1 sul compagno di squadra Martin Moerk, anche lui già vincitore, nel 2023 a Whistler, nella 10Km a skating dei Mondiali U23. Bronzo per Edvard Sandvik con un ritardo di 19''9 da Holbaek.
Avrebbe potuto anche essere un bel poker norvegese ma il tedesco Jan Doerks è andato a chiudere al 4° posto davanti al norvegese Thomas Mollestad. In casa Italia, gli azzurri al cancelletto di partenza erano quattro: il migliore è stato il cuneese Martino Carollo che ha chiuso al 14° posto con un ritardo di 56''2 dalla vetta. Più attardati Fabio Longo, Giacomo Petrini e Andrea Zorzi che hanno chiuso rispettivamente al 31°, 32° e 39° posto.
Al femminile, a dominare la 10Km individuale in tecnica classica è stata Helen Hoffmann: la tedesca è rimasta tra le posizioni di testa su tutto il percorso, incrementando il ritmo negli ultimi 3Km prima del traguardo e superando la linea con il tempo finale di 27'38.0 con un vantaggio di soli 1''2 su Nadja Kaelin. La svizzeraclasse 2001 ha mantenuto sempre un buon passo sugli sci salvo poi perdere qualche secondo prezioso sul finale di gara.
Medaglia di bronzo per Maerta Rosenberg: la svedese, giunta con un ritardo di 4''7 dalla vincitrice, ha sempre dominato la gara facendo registrare il miglior tempo a tutti gli intermedi, salvo poi cedere sul finale. Le azzurre in gara oggi erano tre: Elisa Gallo, Veronica Silvestri e Nadine Laurent. Quest'ultima è stata la migliore delle italiane, concludendo la sua gara al 29° posto. Più attardate Elisa Gallo (38ª) e Veronica Silvestri (43ª).
Immagine di repertorio.

Leggi tutto: SCI DI FONDO - MARTINO...

L’ultimo titolo da assegnare nello sci di fondo a livello individuale, nella rassegna iridata junior di Planica per la categoria U20, è la 10km con partenza a intervalli in tecnica classica.
Alvar Myhlback atteso nei prossimi anni come un possibile protagonista della Coppa del Mondo e in patria già annoverato come un fuoriclasse, ha sovrastato la concorrenza dal primo all’ultimo metro. Il diciassettenne svede si è presentato a Planica con il sogno di vincere almeno un oro; mercoledì in pattinato aveva leggermente sottoperformato, ma oggi nella sua amata tecnica classica non ha lasciato niente al caso. Alle sue spalle, staccato di quasi un minuto e in seconda posizione, conclude l’elvetico Isai Naeff, che ha disputato una settimana da protagonista: dopo le prime cinque posizioni raggiunte sia nella sprint sia nella mass start finalmente riesce ad avere lo spunto necessario per un metallo. La medaglia di bronzo se l’aggiudica il norvegese meno pronosticabile, Mons Melbye: per l’atleta originario di Oslo è il più alto punto della sua giovane carriera.
Lo staff tecnico italiano ha selezionato per la gara odierna quattro atleti: i due cuneesi, Davide Ghio -terzo nella 20km mass start-, e Gabriele Rigaudo, Gabriele Matli e Teo Galli. Il migliore tra le file degli azzurri è Gabriele Matli, tesserato per il gruppo sciatori Fiamme Gialle, chiude al limitare della top ten, 10° a +1:46.2 di ritardo dal vincitore. Il cuneese Davide Ghio, galvanizzato della medaglia ottenuta pochi giorni fa, ha ottenuto un buon 13° posto. Gli altri italiani hanno fatto più fatica e si sono piazzati rispettivamente: 22° Teo Galli e 53° Gabriele Rigaudo.

Al femminile, la svedese Evelina Crusell, dopo la medaglia di legno nella mass start, ha interpretato al meglio l’individuale permettendole di vincere da padrona indiscussa, ha completato i 10km in 26:40.1. La sua irresistibile progressione è combaciata con l’inizio del secondo giro, ma il vero cambio di ritmo l’ha avuto in concomitanza dell’intermedio fissato intorno ai 5km. L’andorrana Gina Del Rio completa il set di medaglie a Planica con l’argento -oro nella sprint, bronzo mass start- conquistato alle spalle della scandinava, è la protagonista di questa categoria e di questo settore, risentiremo suonare il suo nome in futuro. Attardata rispetto alle prime due troviamo in terza posizione Anniken Sand, il piazzamento sul podio per la norvegese ha un grande significato per come è giunto, nasce dalla capacità di resistere anche in virtù di materiali non preparati al meglio.
La azzurre iscritte dallo staff tecnico azzurro alla competizione sono le medesime viste mercoledì: Iris De Martin Pinter, Maria Gismondi, Virginia Cena e Beatrice Laurent. La migliore in classifica è la veneta Iris De Martin Pinter, classe 2004, 7° al traguardo. Le prime due tornate sono state significative, teneva egregiamente in salita per poi perdere qualche secondo nei tratti di scorrimento in prossimità dello stadio. Nell’approcciare l’ultimo giro, però, le sono mancate le forze necessarie per tenere il ritmo delle migliori, facendole perdere posizioni su posizioni ad ogni riscontro cronometrico. Buona prestazione per la piemontese Beatrice Laurent (13°): la fondista cresciuta nello Sci Nordico Pragelato, ha impostato sulla regolarità la prova. Le altre italiane si sono piazzate rispettivamente: 15° Maria Gismondi e 24° Virginia Cena.

Leggi tutto: SCI DI FONDO - NELLA...Leggi tutto: SCI DI FONDO - NELLA...

 

{article Sponsor}{text}{/article}

GRANDE INIZIO DI STAGIONE

LO SCI D'ERBA

Sci alpino news

Entusiasmante sci di fondo!

News dal fondo

Sci alpinismo, soddisfazioni estreme!

L'avventura dello Sci alpinismo

Nuovi successi nel Biathlon

Successi nel Biathlon

Notizie dallo Snowboard

Snowboard vincente

News

BIATHLON - FABIOLA MIRAGLIO MELLANO E CARLOTTA GAUTERO SONO ARGENTO NELLA STAFFETTA...

on 01 Marzo 2024
BIATHLON - FABIOLA MIRAGLIO MELLANO E CARLOTTA GAUTERO SONO ARGENTO NELLA STAFFETTA FEMMINILE DEI MONDIALI YOUTH DI OTEPAA!!

Una straordinaria Italia con Fabiola Miraglio Mellano, Nayeli Mariotti Cavagnet e Carlotta Gautero sono argento nella staffetta femminile dei Mondiali Youth di Otepaa in Estonia!! Vince la Norvegia; bronzo per la Repubblica Ceca.Nella prima frazione, Fabiola Miraglio Mellano passa il testimone alla valdostana Nayeli Mariotti Cavagnet in 3^ posizione, a  soli 14'4 dalla Svizzera. La cuneese delle Fiamme Gialle è riuscita a tenere un buon ritmo sugli sci facendo anche...

BIATHLON - NELLA STAFFETTA MASCHILE DEI MONDIALI JUNIOR DI OTEPÄÄ, MICHELE CAROLLO...

on 01 Marzo 2024
BIATHLON - NELLA STAFFETTA MASCHILE DEI MONDIALI JUNIOR DI OTEPÄÄ, MICHELE CAROLLO E NICOLA GIORDANO CONQUISTANO IL BRONZO!

Il terzetto composto da Michele Carollo, Davide Cola e Nicola Giordano conquista la Medaglia di Bronzo nella Staffetta Maschile dei Mondiali Junior di Otepaa, Estonia.La gara è stata vinta dalla Norvegia, con ampio margine sulla Francia.Protagonista indiscusso della prima frazione è senza alcun dubbio Michele Carollo. Il cuneese del CS Carabinieri, dopo aver impiegato una ricarica nel tiro a terra, si ricongiunge prontamente a Kulbin (EST) e Skogrand (NOR), che...

COPPA EUROPA: ASJA ZENERE VINCE IL SUPER-G IN VAL SARENTINO. UNDICESIMA SARA...

on 29 Febbraio 2024
COPPA EUROPA: ASJA ZENERE VINCE IL SUPER-G IN VAL SARENTINO. UNDICESIMA SARA ALLEMAND E DICIASSETTESIMA MATILDE LORENZI. INCOGNITA MALTEMPO SUL CALENDARIO DELLE GARE

Parte bene per le azzurre la tappa della Coppa Europa femminile a Reinswald, nell’altoatesina Val Sarentino-Sarntal. Nel primo Super-G ha vinto la ventisettenne carabiniera vicentina Asja Zenere, con il tempo di 1’,12”,76/100 e con un margine di 35/100 sull’austriaca Magdalena Egger e di 41/100 sulla svizzera Isabella Pedrazzi dello Ski Club Altendorf. Otto in tutto le azzurre in zona punti e, dopo Asja Zenere, la migliore è una piemontese, la...

NEL PRIMO GIGANTE FIS DI LA CLUSAZ TATUM BIELER SECONDA E LA...

on 29 Febbraio 2024
NEL PRIMO GIGANTE FIS DI LA CLUSAZ TATUM BIELER SECONDA E LA VALSESIANA EMILIA MONDINELLI QUINDICESIMA

Tanta Italia nel primo di due Giganti FIS del circuito istituzionale francese Ski Chrono Samse Tour Technique in programma giovedì 29 febbraio a La Clusaz, in Savoia. Successo transalpino con la diciannovenne June Brand dello Ski Club de Chatel nel tempo totale di 2’,18”,56/100, con un vantaggio di 1”,05/100 sulla coetanea e carabiniera valdostana Tatum Bieler. Terza ad 1”,29/100 Caitlin McFarlane dello Ski Club Saint Jean d’Aulps. Nelle prime venti...

BIATHLON - IBU CUP: NELLA SPRINT DI OBERTILLIACH L'ESORDIENTE FRANCESCA BROCCHIERO CHIUDE...

on 29 Febbraio 2024
BIATHLON - IBU CUP: NELLA SPRINT DI OBERTILLIACH L'ESORDIENTE FRANCESCA BROCCHIERO CHIUDE AL 16° POSTO

Il weekend austriaco di IBU Cup, al femminile, si è aperto con il successo della norvegese Ragnhild Femsteinevik nella sprint 7.5km. Sulle nevi di Obertilliach la ventottenne scandinava ha fornito una prestazione pulita al poligono, 2° shooting time, e solida sugli sci, 5° crono nel fondo, che le ha consentito di vincere con il crono di 21:49.5.Alle spalle della Femsteinevik hanno trovato spazio sul podio la francese Ocean Michelon (0-1), seconda...

BIATHLON - CARLOTTA GAUTERO E' BRONZO NELLA MASS START 60 DEI MONDIALI...

on 29 Febbraio 2024
BIATHLON - CARLOTTA GAUTERO E' BRONZO NELLA MASS START 60 DEI MONDIALI YOUTH DI OTEPÄÄ!

Un ultimo poligono indigesto alla Svezia ma da incorniciare per l’Italia. Nell’ultima gara individuale (categoria youth) dei Mondiali Giovanili di biathlon il Belpaese si regala la prima medaglia di questa rassegna iridata, firmata Carlotta Gautero. Sulle nevi di Otepää (Estonia), in una mattinata condizionata da una costante e fitta nevicata, la diciottenne cuneese delle Fiamme Oro conquista uno splendido bronzo nella mass start 60 di 9 km.Si decide tutto nell’ultima serie in...

BIATHLON - NELLA MASS START 60 DEI MONDIALI JUNIOR DI OTEPÄÄ IL...

on 29 Febbraio 2024
BIATHLON - NELLA MASS START 60 DEI MONDIALI JUNIOR DI OTEPÄÄ IL CUNEESE MARCO BARALE CHIUDE AL 26° POSTO

Un assolo senza diritto di replica. Ai Mondiali Giovanili di biathlon, il norvegese Sivert Gerhardsen ha dato spettacolo, dominando la mass start 60 junior. A Otepää (Estonia),Gerhardsen ha condotto sempre la gara, impressionando per velocità di rilascio dei colpi e precisione al poligono. Percorso netto con la carabina in mano e solidità sugli sci gli hanno consentito, anche nell’ultimo giro, di tenere lontano le possibili rimonte altrui, chiudendo la propria...

BIATHLON - MICHELE CAROLLO E' 5° NELLA MASS START DEI MONDIALI YOUTH...

on 29 Febbraio 2024
BIATHLON - MICHELE CAROLLO E' 5° NELLA MASS START DEI MONDIALI YOUTH DI OTEPÄÄ

Successo di forza del norvegese Kasper Kalkenberg nella Mass Start 60, ultima gara individuale dei Campionati Mondiali Youth in corso di svolgimento ad Otepaa, Estonia. Al secondo posto l’estone Jakob Kulbin, terzo il norvegese Oliver Alm.Eccezionale quinto posto in rimonta per il cuneese dei Carabinieri Michele Carollo, grazie ad un’ottima prestazione sugli sci ed un perfetto 15/15 nelle ultime tre serie di tiro, dopo due errori nel primo poligono.Come previsto...

BIATHLON - NELLA SPRINT DEI MONDIALI JUNIOR DI OTEPÄÄ IL MIGLIOR AZZURRO...

on 28 Febbraio 2024
BIATHLON - NELLA SPRINT DEI MONDIALI JUNIOR DI OTEPÄÄ IL MIGLIOR AZZURRO IN GARA E' MARCO BARALE

Al Tehvandi Sport Center di Otepää, nel sud-est dell’Estonia, continuano a spron battuto le gare valevoli per il Campionato Mondiale Youth e Junior di biathlon. Dopo le sprint degli U19, andate in scena nella giornata di martedì 27 febbraio, è tempo per il settore maschile della categoria più esperta -gli U22- cimentarsi nel format più veloce del biathlon. Il talento norvegese Isak Frey (1+1), classe 2003, conquista il suo primo...

BIATHLON - NELLA SPRINT DEI MONDIALI YOUTH DI OTEPÄÄ CARLOTTA GAUTERO E'...

on 27 Febbraio 2024
BIATHLON - NELLA SPRINT DEI MONDIALI YOUTH DI OTEPÄÄ CARLOTTA GAUTERO E' 4ª PER SOLI 7 DECIMI; MICHELE CAROLLO 16°

La rassegna iridata di biathlon dedicata alle categorie giovanili Youth e Junior, che si sta svolgendo nella località estone di Otepää, è giunta al giro di boa con la disputa della sprint femminile U19. La svedese Elsa Tanglander (0+1) cambia totalmente faccia rispetto all’individuale e conquista un prestigioso titolo, è il punto più alto della sua giovane carriera. Alle sue spalle si attesta la transalpina Voldiya Galmace Paulin (1+1), è...

COPPA DEL MONDO: A PALISADES TAHOE LO SLALOM PREMIA MANUEL FELLER. VINATZER...

on 26 Febbraio 2024
COPPA DEL MONDO: A PALISADES TAHOE LO SLALOM PREMIA MANUEL FELLER. VINATZER 6°, GROSS 19°, BARBERA NON PASSA ALLA SECONDA MANCHE

Nella tarda serata di domenica 25 febbraio, ora italiana, l’austriaco Manuel Feller dello Ski Club Fieberbrunn ha dimostrato di essere lo slalomista più completo della stagione, vincendo la gara di Coppa del Mondo tra le porte strette nella località californiana di Palisades Tahoe, con il tempo totale di 1’,42”,08/100 e risalendo dalla terza posizione. Sul podio anche il francese Clement Noel delle (Douanes Françaises - Club des Sports de Val...

SCI ALPINISMO - I RISULTATI DELLA VERTICAL DELLA COPPA ITALIA DI ARTESINA

on 25 Febbraio 2024
SCI ALPINISMO - I RISULTATI DELLA VERTICAL DELLA COPPA ITALIA DI ARTESINA

Seconda giornata di gare ad Artesina, in provincia di Cuneo, dove dopo la prova sprint di sabato, oggi, domenica 25 febbraio il programma della Coppa Italia prevedeva le Vertical. La gara é partita da Artesina bassa sulla pista Selletta e Turra e con arrivo a cima Durand, con un dislivello massimo per le categorie U23 e senior di 700 metri.Tra le U16 vittoria di Teresa Schivalocchi (Bagolino) che chiude la...

BIATHLON - I RISULTATI DEL TROFEO ALESSANDRO BIARESE ORGANIZZATO DALLO SCI CLUB...

on 25 Febbraio 2024
BIATHLON - I RISULTATI DEL TROFEO ALESSANDRO BIARESE ORGANIZZATO DALLO SCI CLUB ALPI MARITTIME

Giornata di festa e di ricordo quella che si è svolta ad Entracque persso il centro fondo, dove molti ragazzi hanno potuto partecipare al Memorial Alessandro Biarese, dedicato al compianto e indimenticato allenatore dello Sci Club Entracque Alpi Marittime e del Comitato FISI Alpi Occidentali che ha cresciuto generazioni di fondisti e biatleti portandoli alla ribalta nazionale. La manifestazione, organizzata dallo Sci Club Alpi Marittime,  prevedeva una gara individuale, dove...

BIATHLON - MARCO BARALE è 17° NELL'INDIVIDUALE DEI MONDIALI JUNIOR DI OTEPÄÄ....

on 25 Febbraio 2024
BIATHLON - MARCO BARALE è 17° NELL'INDIVIDUALE DEI MONDIALI JUNIOR DI OTEPÄÄ. VITTORIA DEL TEDESCO PFUND

Il tedesco Leonhard Pfund conquista la medaglia d’oro nell’Individuale dei Campionati Mondiali Junior di Otepaa, Estonia. Argento al francese Valentin Lejeune, bronzo per il polacco Jan Gunka. Poligono del Tehvandi Sports Center meno ventoso rispetto a quello che hanno dovuto affrontare gli Youth nella giornata di sabato 24 febbraio, che ha evidenziato una maggiore precisione da parte degli atleti in gara.Pfund conquista la vittoria grazie ad un compromesso più che ottimale...

ALLO SCI CLUB SPORTINIA IL TROFEO ADM EVENT SERVICE, SESTA PROVA DEL...

on 25 Febbraio 2024
ALLO SCI CLUB SPORTINIA IL TROFEO ADM EVENT SERVICE, SESTA PROVA DEL CAMPIONATO BRAVO PL3

Sulla pista del Bourget a Sauze d’Oulx il Centro Sci Torino ha organizzato domenica 25 febbraio il Gigante valido per il Trofeo ADM Event Service, sesta prova del Campionato Bravo PL3. La classifica a squadre ha visto al primo posto lo Sci Club Sportinia, che ha preceduto lo Ski Team Sauze 2012 e il Racing Team Vialattea. Nella categoria Giovani femminile ha vinto Camilla Laverdino dello Sci Club Sportinia con...

« »

News

« »

BIATHLON - FABIOLA MIRAGLIO MELLANO E CARLOTTA GAUTERO SONO ARGENTO NELLA STAFFETTA...

on 01 Marzo 2024
BIATHLON - FABIOLA MIRAGLIO MELLANO E CARLOTTA GAUTERO SONO ARGENTO NELLA STAFFETTA FEMMINILE DEI MONDIALI YOUTH DI OTEPAA!!

Una straordinaria Italia con Fabiola Miraglio Mellano, Nayeli Mariotti Cavagnet e Carlotta Gautero sono argento nella staffetta femminile dei Mondiali Youth di Otepaa in Estonia!! Vince la Norvegia; bronzo per la Repubblica Ceca.Nella prima frazione, Fabiola Miraglio Mellano passa il testimone alla valdostana Nayeli Mariotti Cavagnet in 3^ posizione, a  soli 14'4 dalla Svizzera. La cuneese delle Fiamme Gialle è riuscita a tenere un buon ritmo sugli sci facendo anche registrare il 3° miglior tempo e utilizzando quattro ricariche totali (due per ciascuna sessione di tiro). In questa prima frazione, la migliore è indubbiamente la Svizzera che grazie ad un'ottima prova di Alessia Laager, che utilizza una sola ricarica nel tiro in piedi, è prima seguita dalla Norvegia a 10''4.Nella seconda frazione, a prendere il comando è la Norvegia che grazie ad una perfetta prestazione al poligono di Anna Torjussen cambia in testa. La Francia però n...

BIATHLON - NELLA STAFFETTA MASCHILE DEI MONDIALI JUNIOR DI OTEPÄÄ, MICHELE CAROLLO...

on 01 Marzo 2024
BIATHLON - NELLA STAFFETTA MASCHILE DEI MONDIALI JUNIOR DI OTEPÄÄ, MICHELE CAROLLO E NICOLA GIORDANO CONQUISTANO IL BRONZO!

Il terzetto composto da Michele Carollo, Davide Cola e Nicola Giordano conquista la Medaglia di Bronzo nella Staffetta Maschile dei Mondiali Junior di Otepaa, Estonia.La gara è stata vinta dalla Norvegia, con ampio margine sulla Francia.Protagonista indiscusso della prima frazione è senza alcun dubbio Michele Carollo. Il cuneese del CS Carabinieri, dopo aver impiegato una ricarica nel tiro a terra, si ricongiunge prontamente a Kulbin (EST) e Skogrand (NOR), che non avevano sbagliato, trascinandosi anche lo svizzero Burch. Nel tiro in piedi, poi, l’azzurro non sbaglia, attestandosi al secondo posto alle spalle del francese Carlier, che era stato più rapido di lui. Anche Kocmanek (CZE) e Burch escono con lo zero in piedi, mentre perdono terreno Skogrand e Kulbin, rispettivamente con due e tre bersagli mancati, poi coperti con le ricariche.Nel terzo giro, Carollo è una furia! Supportato evidentemente anche da sci estremamente performanti,...

COPPA EUROPA: ASJA ZENERE VINCE IL SUPER-G IN VAL SARENTINO. UNDICESIMA SARA...

on 29 Febbraio 2024
COPPA EUROPA: ASJA ZENERE VINCE IL SUPER-G IN VAL SARENTINO. UNDICESIMA SARA ALLEMAND E DICIASSETTESIMA MATILDE LORENZI. INCOGNITA MALTEMPO SUL CALENDARIO DELLE GARE

Parte bene per le azzurre la tappa della Coppa Europa femminile a Reinswald, nell’altoatesina Val Sarentino-Sarntal. Nel primo Super-G ha vinto la ventisettenne carabiniera vicentina Asja Zenere, con il tempo di 1’,12”,76/100 e con un margine di 35/100 sull’austriaca Magdalena Egger e di 41/100 sulla svizzera Isabella Pedrazzi dello Ski Club Altendorf. Otto in tutto le azzurre in zona punti e, dopo Asja Zenere, la migliore è una piemontese, la carabiniera bardonecchiese Sara Allemand, undicesima ad 1”,28/100, seguita dalla carabiniera della Val Badia Vicky Bernardi quattordicesima e dalla sestrierina Matilde Lorenzi del Centro Sportivo Esercito, diciassettesima ad 1”,58/100. Più indietro la poliziotta modenese Carlotta De Leonardis ventiduesima, la carabiniera bergamasca Ilaria Ghisalberti ventitreesima, la finanziera verbanese Federica Lani ventottesima e la carabiniera valdostana Giulia Albano ventinovesima. Cancellato invece per il m...

NEL PRIMO GIGANTE FIS DI LA CLUSAZ TATUM BIELER SECONDA E LA...

on 29 Febbraio 2024
NEL PRIMO GIGANTE FIS DI LA CLUSAZ TATUM BIELER SECONDA E LA VALSESIANA EMILIA MONDINELLI QUINDICESIMA

Tanta Italia nel primo di due Giganti FIS del circuito istituzionale francese Ski Chrono Samse Tour Technique in programma giovedì 29 febbraio a La Clusaz, in Savoia. Successo transalpino con la diciannovenne June Brand dello Ski Club de Chatel nel tempo totale di 2’,18”,56/100, con un vantaggio di 1”,05/100 sulla coetanea e carabiniera valdostana Tatum Bieler. Terza ad 1”,29/100 Caitlin McFarlane dello Ski Club Saint Jean d’Aulps. Nelle prime venti anche la poliziotta cortinese Ambra Pomaré quarta, la romana Francesca Carolli del Centro Sportivo Esercito quinta, le valdostane Sophie Mathiou (Carabinieri) e Annette Belfrond (Esercito) ottava e nona, la carabiniera laziale Giulia Valleriani decima, la finanziera valsesiana Emilia Mondinelli quindicesima a 2”,52/100 e la valdostana Carole Agnelli del Club de Ski Valtournenche diciannovesima.Sempre a proposito di gare FIS in Savoia, da annotare l’undicesimo posto ottenuto dal varazzino Car...

BIATHLON - IBU CUP: NELLA SPRINT DI OBERTILLIACH L'ESORDIENTE FRANCESCA BROCCHIERO CHIUDE...

on 29 Febbraio 2024
BIATHLON - IBU CUP: NELLA SPRINT DI OBERTILLIACH L'ESORDIENTE FRANCESCA BROCCHIERO CHIUDE AL 16° POSTO

Il weekend austriaco di IBU Cup, al femminile, si è aperto con il successo della norvegese Ragnhild Femsteinevik nella sprint 7.5km. Sulle nevi di Obertilliach la ventottenne scandinava ha fornito una prestazione pulita al poligono, 2° shooting time, e solida sugli sci, 5° crono nel fondo, che le ha consentito di vincere con il crono di 21:49.5.Alle spalle della Femsteinevik hanno trovato spazio sul podio la francese Ocean Michelon (0-1), seconda e frenata da un decisivo errore nella sessione in piedi, e l’austriaca Kristina Oberthaller (0-0). Da constatare il consueto dominio norvegese con ben cinque portacolori che hanno chiuso nella top ten. In casa azzurra è stata l’occasione per vedere all’opera in una tappa di IBU Cup, per la prima volta in carriera quattro biathlete: bene la cuneese del centro sportivo Esercito Francesca Brocchiero che ha colto il 16° posto senza errori al tiro e denotando una certa personalità, Astrid...

BIATHLON - CARLOTTA GAUTERO E' BRONZO NELLA MASS START 60 DEI MONDIALI...

on 29 Febbraio 2024
BIATHLON - CARLOTTA GAUTERO E' BRONZO NELLA MASS START 60 DEI MONDIALI YOUTH DI OTEPÄÄ!

Un ultimo poligono indigesto alla Svezia ma da incorniciare per l’Italia. Nell’ultima gara individuale (categoria youth) dei Mondiali Giovanili di biathlon il Belpaese si regala la prima medaglia di questa rassegna iridata, firmata Carlotta Gautero. Sulle nevi di Otepää (Estonia), in una mattinata condizionata da una costante e fitta nevicata, la diciottenne cuneese delle Fiamme Oro conquista uno splendido bronzo nella mass start 60 di 9 km.Si decide tutto nell’ultima serie in piedi quando la svedese Elsa Tanglander, fin lì infallibile con la carabina in mano, crolla commettendo tre errori e compromettendo definitivamente la sua prova, già caratterizzata da due cadute, che chiuderà poi al 11° posto. Diverse atlete riescono ad approfittare della situazione trovando lo zero e scappando verso la lotta per la medaglia. La francese Ola Bugeaud (1-0-0-0), uscita per prima dal poligono, viene ripresa dalla scatenata ucraina Olga Mar...

BIATHLON - NELLA MASS START 60 DEI MONDIALI JUNIOR DI OTEPÄÄ IL...

on 29 Febbraio 2024
BIATHLON - NELLA MASS START 60 DEI MONDIALI JUNIOR DI OTEPÄÄ IL CUNEESE MARCO BARALE CHIUDE AL 26° POSTO

Un assolo senza diritto di replica. Ai Mondiali Giovanili di biathlon, il norvegese Sivert Gerhardsen ha dato spettacolo, dominando la mass start 60 junior. A Otepää (Estonia),Gerhardsen ha condotto sempre la gara, impressionando per velocità di rilascio dei colpi e precisione al poligono. Percorso netto con la carabina in mano e solidità sugli sci gli hanno consentito, anche nell’ultimo giro, di tenere lontano le possibili rimonte altrui, chiudendo la propria fatica con un urlo liberatorio dopo 32:44.6. Il festival norvegese è stato completato da Isac Frey (1-1-0-0), scatenato nelle ultime tornate sugli sci e secondo all’arrivo, e Tobias Alm (0-0-0-1), coloratosi di bronzo. La quarta piazza è andata all’ucraino Vitalii Mandzyn (0-0-1-0), davanti al polacco Konrad Badacz (1-0-0-1), quinto all’arrivo.Ottima la prestazione, tra gli azzurri, del poliziotto Christoph Pircher (0-1-0-0) che ha conquistato un 7° posto che lo può soddisfare me...

BIATHLON - MICHELE CAROLLO E' 5° NELLA MASS START DEI MONDIALI YOUTH...

on 29 Febbraio 2024
BIATHLON - MICHELE CAROLLO E' 5° NELLA MASS START DEI MONDIALI YOUTH DI OTEPÄÄ

Successo di forza del norvegese Kasper Kalkenberg nella Mass Start 60, ultima gara individuale dei Campionati Mondiali Youth in corso di svolgimento ad Otepaa, Estonia. Al secondo posto l’estone Jakob Kulbin, terzo il norvegese Oliver Alm.Eccezionale quinto posto in rimonta per il cuneese dei Carabinieri Michele Carollo, grazie ad un’ottima prestazione sugli sci ed un perfetto 15/15 nelle ultime tre serie di tiro, dopo due errori nel primo poligono.Come previsto in questo format di gara, al termine della prima tornata i primi 30 pettorali si sono fermati al poligono per la prima sessione di tiro. Pioggia di errori nonostante un vento non particolarmente incisivo (forse le condizioni sono variate rispetto all’azzeramento), tra cui anche uno per il pettorale 1, grande protagonista di questa rassegna iridata, il francese Antonin Guy, mentre riparte con lo zero il norvegese Kasper Kalkenberg, vincitore della Sprint. Due errori per Michele C...

BIATHLON - NELLA SPRINT DEI MONDIALI JUNIOR DI OTEPÄÄ IL MIGLIOR AZZURRO...

on 28 Febbraio 2024
BIATHLON - NELLA SPRINT DEI MONDIALI JUNIOR DI OTEPÄÄ IL MIGLIOR AZZURRO IN GARA E' MARCO BARALE

Al Tehvandi Sport Center di Otepää, nel sud-est dell’Estonia, continuano a spron battuto le gare valevoli per il Campionato Mondiale Youth e Junior di biathlon. Dopo le sprint degli U19, andate in scena nella giornata di martedì 27 febbraio, è tempo per il settore maschile della categoria più esperta -gli U22- cimentarsi nel format più veloce del biathlon. Il talento norvegese Isak Frey (1+1), classe 2003, conquista il suo primo titolo a livello individuale negli Junior. Lo scandinavo ha lasciato la porta aperta agli attacchi dei contendenti visto gli errori al poligono, ma ha espresso una qualità superiore nella parte sciata. Il pettorale n.1 è stato certamente un vantaggio e gli ha consentito di avere una pista intonsa, ma ciò non deve andare ad intoccare un successo più che legittimo. A +10.6s conquista la medaglia d’argento il polacco Jan Gunka, confermando il piazzamento ottenuto il passato anno nella rassegna iridata di Shchuchins...

BIATHLON - NELLA SPRINT DEI MONDIALI YOUTH DI OTEPÄÄ CARLOTTA GAUTERO E'...

on 27 Febbraio 2024
BIATHLON - NELLA SPRINT DEI MONDIALI YOUTH DI OTEPÄÄ CARLOTTA GAUTERO E' 4ª PER SOLI 7 DECIMI; MICHELE CAROLLO 16°

La rassegna iridata di biathlon dedicata alle categorie giovanili Youth e Junior, che si sta svolgendo nella località estone di Otepää, è giunta al giro di boa con la disputa della sprint femminile U19. La svedese Elsa Tanglander (0+1) cambia totalmente faccia rispetto all’individuale e conquista un prestigioso titolo, è il punto più alto della sua giovane carriera. Alle sue spalle si attesta la transalpina Voldiya Galmace Paulin (1+1), è la più in forma tra le ragazze, non ha ancora mancato una volta l’appuntamento con il podio e con l’argento odierno completa la collezione di medaglie. Terzo posto per la giovanissima Melina Gaupp (0+1), la nazionale tedesca continua a produrre talenti e lei è l’ultima di una lunga lista di atlete che nei prossimi anni domineranno ai piani superiori. Tre le azzurre presenti al via, di cui due piemotesi: Carlotta Gautero -medaglia d’oro ai Giochi Olimpici Giovanili-, Nayeli Mariotti Cavagnet e Fabiola M...

News Istituzionali

ASSEMBLEA PROVINCIALE STRAORDINARIA ELETTIVA CP - TORINO 20.10.23 - ELENCO CANDIDATI

on 06 Ottobre 2023
ASSEMBLEA PROVINCIALE STRAORDINARIA ELETTIVA CP - TORINO 20.10.23 - ELENCO CANDIDATI

In allegato alla presente è consultabile l'elenco dei candidati.  

« »

News Istituzionali

« »

ASSEMBLEA PROVINCIALE STRAORDINARIA ELETTIVA CP - TORINO...

06 Ottobre 2023
ASSEMBLEA PROVINCIALE STRAORDINARIA ELETTIVA CP - TORINO 20.10.23 - ELENCO CANDIDATI

In allegato alla presente è consultabile l'elenco dei candidati.  

F.I.S.I. AOC - via Giordano Bruno, 191 (palazzina 4) - 10134 Torino - P.IVA: 05027640159
Tel. 011.3143890 - Fax 011.6193848 - Scrivi una email
Orario: lunedì/venerdì ore 10:00 - 15:00
BNL, Ag. 1, Torino - Cod. IBAN: IT 71 I 01005 01001 0000 0000 0240